Bonus internet disabili 2022: di cosa si tratta

Rachele Luttazi
  • Esperta in welfare e bonus
  • Laurea Magistrale in Economia dell'Ambiente e della Cultura
05/09/2022

Come funziona il bonus internet disabili 2022? Si tratta di uno sconto del 50 per cento riconosciuto sulle offerte di rete fissa e rete mobile. Vediamo insieme come funziona, a chi spetta e quali sono i requisiti.

Character illustration of people with internet message icons

Il bonus internet disabili consiste in una serie di sconti riconosciuti a coloro a cui è stata riconosciuta la legge 104 sia per le offerte di rete fissa che di rete mobile.

Vediamo insieme come funziona.

Bonus telefono e internet disabili 2022: come funziona

Bonus internet disabili 2022: di cosa si tratta

Il bonus telefono e internet disabili consiste in uno sconto del 50% sulle offerte di rete fissa (per l’offerta voce e dati già attiva oppure su una nuova offerta) oppure su alcune offerte di rete mobile selezionate dagli operatori (scegliendo tra un’offerta voce e dati compresa tra 20 GB e 50 GB, un’offerta dati maggiore a 50 GB ma comunque limitata e un’offerta illimitata). Non è possibile chiedere uno sconto sia sulle offerte di rete fissa che sulle offerte di rete mobile.

Per accedere allo sconto è necessario compilare ed inviare il modulo di adesione disponibile sul sito degli operatori nella pagina dedicata alle “Agevolazioni per utenti con disabilità”, allegando il verbale di handicap con il riferimento alla legge n. 388/2000.

Il bonus può essere richiesto da utenti ciechi e sordi e, novità di quest’anno, anche da utenti invalidi con gravi limitazioni della capacità di deambulazione.

Come fare domanda

Viral content concept vector illustration

Purtroppo, il bonus poteva essere richiesto fino al 1° aprile 2022 e per usufruirne sarà necessario attendere il prossimo anno. Infatti, lo sconto è stato applicato per un periodo sperimentale di 12 mesi a partire dal 30 aprile 2022.

Al termine del periodo di sperimentazione, l’Autorità potrà rivedere la disciplina delle agevolazioni per un’eventuale modifica dell’elenco dei beneficiari.