Bonus IRPEF 2021 per colf e badanti: importi, requisiti e come funziona

07/09/2021

Colf e badanti: come funziona il bonus IRPEF 2021? A differenza dei lavoratori dipendenti, infatti, queste categorie non lo percepiscono in busta paga ma solo in seguito alla presentazione della dichiarazione dei redditi. Vediamo nel dettaglio come funziona.

Volunteers helping disabled friends in outdoor walking

Come devono comportarsi colf e badanti per ottenere il bonus IRPEF relativo al 2021?

Mentre la gran parte dei dipendenti lo riceve direttamente in busta paga, i titolari di contratto di lavoro domestico potranno percepirlo solamente dopo aver presentato la dichiarazione dei redditi.

Vediamo meglio perché avviene ciò e come devono comportarsi colf e badanti.

Colf e badanti: come funziona il bonus IRPEF 2021

positive-mother-daughter-enjoying-dramatic-view-min

I datori di lavoro domestico, a differenza della stragrande maggioranza degli altri, non rivestono la qualifica di sostituti d’imposta.

Per tale motivo, chi lavora in questo settore, colf e badanti su tutti, non riceverà il bonus IRPEF in busta paga ma recupererà il credito spettante in sede di presentazione della dichiarazione dei redditi 2021 (quindi tramite il modello Redditi 2021 o il 730/2021).


Leggi anche: Bonus spesa 2021: requisiti, importi e come usarli

Ricordiamo che il bonus IRPEF ha sostituito il vecchio bonus Renzi a partire dal 1° luglio 2020.

Bonus IRPEF: requisiti e importi

office-with-documents-and-money-accounts (3)-min

Il bonus IRPEF ha un valore massimo di 100 euro al mese (per un totale, di fatto, di 1.200 euro all’anno).

L’erogazione del bonus è subordinata ad alcuni requisiti reddituali e gli importi variano in base a questi ultimi:

  • 100 euro al mese per i lavoratori con redditi fino a 28.000 euro;
  • tra 97 euro e 80 euro per i lavoratori con redditi da 28.001 a 35.000 euro;
  • 80 euro e decresce progressivamente, fino ad azzerarsi, per i redditi compresi tra 35.001 e 40.000 euro.

Questi importi fanno riferimento al bonus IRPEF riconosciuto da luglio 2020 ad oggi. Per quanto riguarda il periodo gennaio – giugno 2020, invece, il bonus spetta:

  • in misura completa, pari a 480 euro totali, ai lavoratori dipendenti con redditi compresi tra 8.174 e 24.600 euro;
  • in misura parziale ai lavoratori dipendenti con redditi compresi tra 24.601 ai 26.600 euro.

 

 

Luca Paolucci
  • Laurea in Economia e Management
  • Laureando in Management Internazionale
  • Esperto di: Politica, Economia e Detrazioni Fiscali
Suggerisci una modifica