Bonus luce e gas: ecco le novità

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
30/05/2022

L’esecutivo ha ufficializzato il rafforzamento delle misure a sostegno delle famiglie per quanto riguarda l’aumento del prezzo delle bollette di luce e gas. In particolare, le misure saranno incrementate in favore delle famiglie con particolare svantaggi economici e fisici. Vediamo i dettagli della vicenda.

Gas

Si allarga la platea di beneficiari del bonus bollette, la misura introdotta dal governo per far fronte agli aumenti di prezzo delle bollette di luce e gas. Lo sconto è stato proposto a più soggetti andando ad innalzare la soglia ISEE, che passa da 8.265 a 12mila euro, ed avrà effetto fino alla fine del 2022. Sono stati rafforzati inoltre gli importi che spetteranno ai beneficiari.

Vediamo i dettagli delle novità nei prossimi paragrafi.

Bonus sociale bollette: come accedervi?

Luce

Vediamo come è possibile accedere al bonus bollette, stanti anche le novità introdotte dal governo con le recenti modifiche. Si può accedere allo sconto semplicemente presentando la DSU annualmente e, se si rientra tra le soglie previste, il bonus sarà applicato automaticamente. Serve dunque esclusivamente presentare la DSU ed ottenere un ISEE attestante la situazione reddituale del nucleo familiare.

In alternativa, il bonus sarà erogato automaticamente nel caso in cui si risulti essere beneficiari di reddito di Cittadinanza o di pensione di Cittadinanza. Come detto, il bonus spetterà anche alle famiglie che hanno un componente che soffre di disagio fisico, vediamo come averlo.

Bonus sociale bollette: come averlo con disagio fisico?

gas-1822691_1920

Ottenere il bonus sociale in caso di disagio fisico di uno dei componenti è invece leggermente differente rispetto alle situazioni sopra elencate. In questo caso sarà infatti essenziale presentare una domanda apposita. In questa vanno sottoscritti i soggetti che si trovano in grave situazione di disturbo fisico o mentale. La domanda va presentata presso il Comune di residenza del titolare della fornitura elettrica o del gas.

Vediamo ora a quanto ammontano gli importi del bonus. Stando alle nuove somme sono così divisi:

  • nuclei da uno o due componenti: il bonus sociale spettante è di 141,05 euro;
  • nuclei da 3-4 componenti: l’assegno sarà di 170,17 euro.
  • nuclei da più di quattro componenti: 200 euro.