Bonus Mamme 2024: cosa serve per fare domanda e vantaggi fiscali

Il Bonus Mamme 2024 rappresenta un importante intervento legislativo, inserito nella Legge di Bilancio, volto a sostenere le donne lavoratrici che si occupano della gestione di famiglie numerose.

Questo bonus si inserisce in un contesto più ampio di misure di supporto alle famiglie e ai lavoratori, sottolineando l’attenzione del governo al benessere familiare. Uno degli aspetti salienti di questa iniziativa è l’esonero contributivo totale del 100%, volto a ridurre il carico finanziario sulle madri lavoratrici. Questo esonero si applica alle quote contributive per invalidità, vecchiaia e superstiti, equivalenti al 9,19% dello stipendio, con un limite annuo di 3.000 euro.

Destinatarie del Bonus

Il bonus è accessibile alle lavoratrici dipendenti a tempo indeterminato, sia nel settore pubblico che privato, incluse quelle a tempo parziale e sotto nuovi contratti. È specificamente rivolto a madri con due figli, con il più giovane di età inferiore ai 10 anni, o tre figli, con il più giovane sotto i 18 anni. Le beneficiarie con due figli sono eleggibili per il bonus per tutto l’anno 2024, mentre quelle con tre figli possono accedervi fino al 2026.

Procedura per la fare domanda

Per agevolare la richiesta del bonus, le lavoratrici sono invitate a presentare un’autocertificazione al proprio datore di lavoro. Questo documento deve indicare il numero di figli e i relativi codici fiscali, permettendo alle aziende di applicare correttamente l’esonero contributivo nelle denunce retributive, come delineato dalla Circolare INPS n. 27 del 31 gennaio 2024.

Entità del bonus mamme 2024

L’esonero contributivo offerto dal bonus ammonta a un massimo di 3.000 euro annui, corrispondenti a un massimo di 250 euro mensili. Questo importo viene adeguato proporzionalmente in caso di inizio o cessazione del rapporto di lavoro durante il mese.

In sintesi: Bonus Mamme 2024

  • Obiettivo: Supporto finanziario per madri lavoratrici di famiglie numerose.
  • Esonero Contributivo: 100%, fino a 3.000 euro/anno (9,19% dello stipendio).
  • Destinatarie:
    • Lavoratrici a tempo indeterminato (pubblico e privato).
    • Madri con 2 figli (il più giovane < 10 anni) o 3 figli (il più giovane < 18 anni).
  • Durata:
    • Con 2 figli: per tutto il 2024.
    • Con 3 figli: fino al 2026.
  • Procedura di Richiesta: Autocertificazione al datore di lavoro con numero di figli e codici fiscali.
  • Importo: Fino a 250 euro/mese, adeguato proporzionalmente per inizio/fine rapporto lavorativo nel mese.

Documentazione Necessaria

  • Autocertificazione:
    • Numero dei figli.
    • Codici fiscali dei figli.

Questa procedura semplificata mira a facilitare l’accesso al bonus, garantendo alle lavoratrici e alle loro famiglie un sostegno concreto e tempestivo.