Bonus mamme da 250 euro è già arrivato? Alcune donne purtroppo non lo potranno ricevere

L’incentivo finanziario denominato “Bonus Mamme”, fissato a 250 euro mensili per marzo 2024, si configura come una misura di supporto cruciale per le lavoratrici madri di almeno tre figli minori.

Che cos’è il Bonus Mamme

Questa facilitazione fiscale, che si manifesta attraverso detrazioni per un totale annuo di 3.000 euro, è destinata alle impiegate sia nel settore privato che in quello pubblico che rispettano determinati criteri: essere genitrici di minimo tre figli sotto i diciotto anni e avere un rapporto di lavoro stabile a tempo indeterminato, inclusi docenti e personale ATA scolastico, oltre agli individui inseriti in percorsi di apprendistato o in regimi di somministrazione lavoro.

Come funziona il bonus Mamme

La specificità del beneficio risiede nella dispensa dal versamento dei contributi previdenziali, pari al 9,19% del compenso, permettendo così una significativa riduzione dell’onere contributivo gravante sulle retribuzioni delle beneficiarie per la durata del ricevimento del bonus, alleggerendo il loro imposizione fiscale.

Alcune mamme non potranno riceverlo

Si segnala, tuttavia, che tale agevolazione non è estesa alle lavoratrici nel settore domestico e l’assegnazione del bonus potrebbe variare temporaneamente. Alcune beneficiarie potrebbero aver già usufruito di tale misura, mentre altre potrebbero accedervi solamente a partire dal prossimo mese di marzo 2024.