Bonus Mobili ed Elettrodomestici 2024: guida completa

L’anno 2024 porta con sé una serie di incentivi per gli italiani, tra cui spicca il “Bonus Mobili ed Elettrodomestici”. Questa misura offre l’opportunità di rinnovare l’arredamento e gli apparecchi domestici con un significativo risparmio economico. Scopriamo insieme come sfruttare al meglio questa agevolazione, chi può beneficiarne, e quali sono i passaggi fondamentali per accedervi.

Cos’è il Bonus rlettrodomestici 2024?

Il Bonus Mobili ed Elettrodomestici per il 2024 è una detrazione fiscale del 50% sulle spese sostenute per l’acquisto di elettrodomestici e mobili, con un tetto massimo di spesa di 5.000 euro. In pratica, questo significa poter beneficiare di una detrazione fino a 2.500 euro. Ma attenzione: sono previsti specifici requisiti per accedere a questo bonus.

Requisiti per accedere al Bonus

Per ottenere il bonus, è essenziale che gli acquisti siano effettuati attraverso metodi di pagamento tracciabili, come il bonifico bancario. Inoltre, il bonus è legato a interventi di ristrutturazione dell’immobile; pertanto, è necessario che chi effettua gli acquisti sia anche colui che sostiene le spese per la ristrutturazione. La detrazione può essere richiesta tramite la dichiarazione dei redditi, utilizzando il Modello 730 o il Modello Redditi Persone Fisiche.

Chi può richiederlo?

Il bonus è indirizzato a chiunque sostenga spese per ristrutturazioni iniziate dal 1° gennaio 2023 e proceda all’acquisto di mobili ed elettrodomestici entro il 31 dicembre 2024. Importante è che gli elettrodomestici acquistati siano di grandi dimensioni e, per alcune categorie, rispettino specifiche classi di efficienza energetica (forni classe A, lavatrici classe E, frigoriferi classe F).

Come ottenere il Bonus senza ristrutturazione?

Il bonus è strettamente legato alla realizzazione di lavori di ristrutturazione. Non è quindi possibile beneficiarne senza effettuare interventi sull’immobile. Tuttavia, non è necessario avviare grandi lavori; anche interventi di manutenzione straordinaria possono rendere idonei all’accesso al bonus.

Esempi di lavori idonei

Tra gli interventi che permettono di accedere al bonus troviamo: modifiche alla facciata, installazione di nuove porte e finestre, sostituzione di infissi, installazione di cancellate, miglioramento dell’efficienza energetica e sostituzione degli impianti di climatizzazione. È importante sottolineare che le opere di manutenzione ordinaria non danno diritto al bonus.

Bonus Elettrodomestici 2024: in sintesi

  • Definizione: Detrazione del 50% su acquisti di mobili ed elettrodomestici, fino a un massimo di 5.000 euro di spesa.
  • Requisiti:
    • Pagamenti tracciabili (preferibilmente bonifico).
    • Legato a ristrutturazioni dell’immobile.
  • Beneficiari: Chi effettua ristrutturazioni dal 1° gennaio 2023 e acquista i prodotti entro il 31 dicembre 2024.
  • Elettrodomestici idonei: Grandi dimensioni, con classi energetiche specifiche per alcune categorie.
  • Accedere senza ristrutturazione: Non possibile.
  • Lavori idonei: Manutenzione straordinaria che include una vasta gamma di interventi, esclusa la manutenzione ordinaria.