Bonus mobilità 2022: da quando e come fare domanda?

L’Agenzia delle Entrate ha recentemente comunicato la data di apertura alle richieste del bonus mobilità 2022. Il credito d’imposta sarà riconosciuto per le spese effettuate tra agosto e dicembre del 2020, pertanto non copriranno i nuovi acquisiti. Vediamo insieme da quando e come sarà possibile presentare domanda.

young-woman-rides-in-a-electrical-scooter-in-the-city-minIl Direttore dell’Agenzia delle Entrate ha firmato il provvedimento che definisce i criteri e le modalità di fruizione del Bonus mobilità 2022 comunicando anche la data da cui sarà possibile presentare domanda.

Il Bonus mobilità fu inserito per la prima volta dal Decreto Rilancio nel 2020 ed è stato poi prorogato anche per il 2022. Il bonus consiste in un credito d’imposta previsto per chi ha sostenuto spese per l’acquisto di mezzi e servizi di mobilità a zero emissioni e ha rottamato un vecchio veicolo di categoria M1.

Vediamo insieme da quando  e come sarà possibile presentare domanda.

Bonus mobilità 2022: quando e come fare domanda?

couple-with-electric-scooters-outdoors-minIl provvedimento firmato dal Direttore dell’Agenzia delle Entrate ha definito le regole in merito al Bonus mobilità 2022 e contemporaneamente comunicato la data che darà inizio alle domande per richiedere l’agevolazione. Infatti, sarà possibile fare domanda per l’agevolazione a partire dal 13 aprile 2022 fino al 13 maggio 2022.

Per richiedere il Bonus mobilità è necessario comunicare all’Agenzia delle Entrate, entro la scadenza precedentemente indicata, l’ammontare delle spese sostenute e il credito d’imposta richiesto inviando il modello previsto dal provvedimento in questione tramite il servizio web disponibile nell’area riservata del sito o i canali telematici dell’Agenzia.

Il credito d’imposta è utilizzabile esclusivamente nella dichiarazione dei redditi in diminuzione delle imposte dovute e può essere fruito non oltre il periodo d’imposta 2022. Entro 10 giorni dalla scadenza del termine di presentazione dell’istanza sarà resa nota la percentuale di credito d’imposta spettante a ciascun soggetto richiedente, sulla base delle richieste ricevute e delle risorse stanziate che ammontano a 5 milioni di euro.

Bonus mobilità 2022: come funziona

e-scooter-g1968da1b6_1920Il bonus mobilità, conosciuto anche come bonus bici o bonus monopattino, consiste in un credito d’imposta dal valore massimo di 750 euro, da inserire in dichiarazione dei redditi e riferibile anche ai costi sostenuti per usufruire di servizi di bike o scooter sharing.

La domanda per l’agevolazione può essere presentata soltanto per le spese effettuate nel periodo compreso tra il 1° agosto e il 31 dicembre 2020: di conseguenza, non è possibile richiedere il credito d’imposta per i nuovi acquisti.

Per usufruire del bonus mobilità 2022 è necessario è necessario aver rottamato un veicolo di categoria M1 rientrante tra quelli previsti dal comma 1032 dell’art. 1 della legge 30 dicembre 2018, n. 145.

Lascia un commento