Bonus mobilità: per quali spese e come fare domanda

Luca Paolucci
  • Esperto di: Politica, Economia e Detrazioni Fiscali
18/03/2022

Bonus mobilità: aprirà il 13 aprile 2022 la possibilità di richiedere il credito d’imposta fino a 750 euro per le spese sostenute tra il 1° agosto e il 31 dicembre 2020. Nessuna riconferma del bonus per gli acquisti effettuati quest’anno.

young-woman-rides-in-a-electrical-scooter-in-the-city

Le domande per il bonus mobilità potranno essere inviate dal 13 aprile al 13 maggio 2022, utilizzando il modello disponibile sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate.

Il credito d’imposta, tuttavia, potrà essere richiesto solamente per le spese effettuate tra il 1° agosto e il 31 dicembre 2020.

Bonus mobilità: come funziona

e-scooter-g5be1eb656_1920

Il bonus mobilità, conosciuto anche come bonus bici o bonus monopattino, è un incentivo introdotto dal Governo Conte per l’acquisto di mezzi di trasporto green appartenenti alla categoria bici o monopattini. L’unica modalità di utilizzo del bonus è tramite un credito d’imposta dal valore massimo di 750 euro, da inserire in dichiarazione dei redditi e riferibile anche ai costi sostenuti per usufruire di servizi di bike o scooter sharing.

Si potrà presentare domanda per il bonus mobilità solamente per le spese effettuate nel periodo compreso tra il 1° agosto e il 31 dicembre 2020: di conseguenza, non è possibile richiedere il credito d’imposta per i nuovi acquisti. Le richieste potranno essere inviate dal 13 aprile al 13 maggio 2022.

Ricordiamo che l’incentivo non è cumulabile con altre agevolazioni fiscali dello stesso tipo e per accedervi è necessario aver rottamato un veicolo di categoria M1 rientrante tra quelli previsti dal comma 1032 dell’art. 1 della legge 30 dicembre 2018, n. 145.

Bonus mobilità: quando e come richiederlo

scooter-gc49528ac5_1920

Le tipologie di spese che permettono di accedere al bonus:

  • acquisto di biciclette e handbike, sia nuove che usate, elettriche, a pedalata assistita o tradizionali;
  • acquisto di altri tipi di veicoli elettrici, sia nuovi che usati, per la mobilità personale come monopattini, hoverboard o monoruota (come da art. 33- bis DL 162/2019, convertito con modificazioni dalla L. 8/2020);
  • affitto di veicoli per la mobilità condivisa ad utilizzo individuale, escluse le autovetture.

Il modello per la richiesta è disponibile sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate. Il credito di imposta, ricordiamo, si può utilizzare in sede di dichiarazione dei redditi fino al periodo di imposta del 2022.