Bonus moto 2022: di cosa si tratta e come funziona

Rachele Luttazi
  • Esperta in welfare e bonus
  • Laurea Magistrale in Economia dell'Ambiente e della Cultura
14/05/2022

Fino al 2030 è possibile usufruire del bonus moto, l’agevolazione finalizzata all’acquisto di ciclomotori e motoveicoli a basse emissioni. Vediamo insieme come poter utilizzare il bonus moto.

motorcycles-g9374ea61b_1920Il bonus moto 2022 è stato introdotto dal governo con il fine di incentivare l’acquisto di ciclomotori e motoveicoli a basse emissioni. L’agevolazione consiste in uno sconto applicabile su un importo massimo e variabile a seconda che si usufruisca l’opzione di rottamazione o meno.

Vediamo insieme nel dettaglio come funziona il bonus moto 2022.

Bonus moto 2022: cos’è, obblighi e categoria del mezzo

scooter-4512371_1920Il bonus moto è un agevolazione tramite cui è possibile ottenere uno sconto sul prezzo di acquisto (anche in leasing) di ciclomotori e motoveicoli, secondo le seguenti percentuali:

  • pari al 30% se non è prevista una rottamazione, per un importo massimo di 3.000 euro;
  • pari al 40% in caso di acquisto con rottamazione, per un importo massimo di 4.000 euro.

Per i veicoli con un qualsiasi altro tipo di motore, il bonus moto è del 40% con un limite massimo di 2.500 euro e con obbligo di rottamazione.

Nel caso i veicoli non elettrici, sono previsti i seguenti obblighi:

  • di applicare uno sconto minimo del 5% da parte del concessionario presso il quale avviene la vendita;
  • di acquistare un ciclomotore o motoveicolo di classe ambientale pari o superiore a Euro 5.

Sono ammesse al bonus tutte categorie di cui fanno parte ciclomotori e motoveicoli che riportano la sigla L1e, L2e, L3e, L4e, L5e, L6e o L7e.

Bonus moto: come funziona la rottamazione

People choosing scooter for rentPer poter beneficiare dello sconto del 40%, è necessario rottamare un veicolo di classe ambientale compresa tra Euro 0 ed Euro 3 di proprietà o intestato da almeno un anno a chi beneficia del bonus o ad un suo familiare convivente.

Per poter dimostrare l’effettiva convivenza, fa fede lo stato di famiglia al momento della firma del contratto di acquisto. Inoltre, non è obbligatorio rottamare un mezzo della stessa categoria di quello che si acquista: può essere di categoria inferiore o superiore.

Inoltre, per poter usufruire dell’agevolazione in questione, è necessario che il mezzo da rottamare sia in regola con l’obbligo di targa.