Bonus moto e motorini: requisiti, importo e come funziona

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
04/12/2022

Dopo aver inserito l’ecobonus per le automobili in Gazzetta Ufficiale, il governo ha previsto anche un bonus per l’acquisto di moto e motorini. Il Mise ha messo a disposizione altri 20 milioni di euro, che i beneficiari possono utilizzare nel futuro immediato. Approfondiamo nel dettaglio la questione nel seguente articolo.

motorcycles-g9374ea61b_1920

Parte ufficialmente il bonus per moto e motorini, grazie agli interventi del Mise. Nel dettaglio, è stata riaperta la piattaforma online per richiedere gli incentivi, ossia ecobonus.mise.gov.it. Utilizzando questa i futuri beneficiari potranno richiedere le somme spettanti. Il bonus è stato aumentato con altri 20 milioni di euro dal Mise: vediamo però come richiederlo e quando spetta l’ecobonus.

Ecobonus moto e motorini 2022: quali si possono acquistare?

Moto

Vediamo in primis per quali veicoli spetta l’ecobonus moto e motorini 2022, di recente iscritto nella Gazzetta Ufficiale dal Mise. L’ecobonus segue la falsa riga di quello della automobili, anche questo di recente introduzione nell’ordinamento italiano. L’obiettivo di questi bonus è quello di cercare di aumentare la circolazione di veicoli non inquinanti, non in linea con quanto previsto dal PNRR per la transizione ecologica.

I veicoli acquistabili sono quelli che rientrano nelle seguenti categorie: L1e, L2e, L3e, L4e, L5e, L6e, L7e. Si tratta di moto e motorini che hanno un basso impatto ambientale e sono in linea con le nuove disposizione UE in materia di emissioni.

Bonus motorini: a quanto ammonta il bonus?

Moto

Vediamo ora quanto spetta effettivamente di bonus ai contribuenti che richiederanno l’ecobonus per moto e motorini. Il meccanismo in questo caso è diverso rispetto all’ecobonus per le automobili, in quanto non vi è la differenziazione tra tipologie di modelli. Le aliquote di sconto sono pari ed identiche per tutte le categorie esposte in precedenza.

Lo sconto verrà predisposto in percentuale sul prezzo di acquisto effettivo, ossia 30% per gli acquisti senza rottamazione e 40% per gli acquisti con rottamazione.