Bonus mutuo e affitti: tutto confermato anche dall’Agenzia delle Entrate

L’Agenzia delle Entrate ha annunciato un’importante novità che riguarda i cittadini italiani, introducendo un bonus affitto e mutuo fino a 2000 euro, in risposta alle crescenti sfide finanziarie affrontate dalle famiglie nel panorama economico attuale.

Questo sostegno, stabilito dalla recente Legge di Bilancio del dicembre 2023, mira a mitigare l’onere finanziario su dipendenti che si trovano a dover gestire spese abitative significative.

L’Agenzia delle Entrate conferma il bonus Mutuo e affitto

La circolare n. 5/E del 7 marzo 2024 dettaglia come i datori di lavoro possono rimborsare ai loro dipendenti un importo compreso tra 1000 e 2000 euro, con l’importo maggiore dedicato a coloro che sostengono figli a carico.
Questa misura si configura come un Fringe Benefit, ossia un vantaggio supplementare che può essere incorporato nel contratto di lavoro, offrendo così un incentivo concreto alle famiglie e una leva di motivazione per l’inclusione lavorativa.

Come accedere al Bonus mutuo e affitto

Per accedere a questo bonus, i dipendenti devono soddisfare certi criteri di reddito, con un beneficio base di 1000 euro disponibile per tutti i lavoratori e l’opportunità di raddoppiare tale cifra per chi ha figli a carico. Quest’azione non solo offre un aiuto immediato alle famiglie ma si pone anche come stimolo per le aziende a favorire l’assunzione di nuovo personale, contribuendo dunque al più ampio obiettivo di rivitalizzazione economica nazionale.

La procedura

La procedura per la richiesta del bonus richiede ai dipendenti di comunicare al datore di lavoro la propria eleggibilità al beneficio, fornendo, ove necessario, la documentazione che attesti la presenza di figli a carico per accedere all’importo massimo previsto.
Una volta compilate le necessarie autodichiarazioni, il dipendente potrà beneficiare di questo sostegno, che si aggiunge a un più vasto sistema di agevolazioni fiscali introdotte per alleggerire il carico finanziario delle famiglie italiane.