Bonus Natale 2023: cos’è e quando arriva?

Il cedolino della pensione di dicembre 2023 riserva una piacevole sorpresa per alcune categorie di pensionati: il tanto atteso “Bonus Natale”. Questa quota aggiuntiva, conosciuta anche come bonus tredicesima, bonus pensioni minime o bonus 155 euro, rappresenta un aumento dell’assegno sociale fino a 154,94€.

Natale

L’Inps, con una recente circolare, ha fornito dettagli sui requisiti per beneficiare di questo bonus, precisando che sarà erogato insieme alla tredicesima mensilità nel mese di dicembre, con valuta dal 1º dicembre. La normativa di riferimento per il Bonus Natale è la legge finanziaria n.388/2000, art. 70 comma 7, con ulteriori indicazioni fornite dalla circolare n. 68 del 20 marzo 2001.

Bonus Natale 2023: chi sono i beneficiari?

Natale

Il bonus è destinato a oltre 346.000 beneficiari, titolari di trattamenti pensionistici a carico dell’Assicurazione generale obbligatoria e delle forme sostitutive, esclusive ed esonerative della stessa, nonché delle forme pensionistiche obbligatorie gestite dagli enti di cui al decreto legislativo 30 giugno 1994, n. 509.

A chi non spetterà?

Non spetta, invece, a alcuni trattamenti previdenziali ed assistenziali erogati dall’Inps, come le pensioni sociali, l’invalidità civile, gli assegni sociali, la rendita facoltativa di vecchiaia o di invalidità, e la pensione di vecchiaia o di invalidità a favore delle casalinghe.

Quali sono i requisiti per ottenere il bonus Natale?

Per accedere al bonus, i pensionati devono rispettare specifici requisiti reddituali, con la somma delle pensioni inferiore all’importo annuo del trattamento minimo del fondo pensioni lavoratori dipendenti (7.327,32 euro di pensione annua). La disciplina del bonus considera anche il reddito personale complessivo e il reddito dei coniugi, con limiti che non devono superare determinati importi.

In quale mese viene pagato?

pensioni novita pagamenti

Il pagamento avviene nel mese di dicembre e comprende l’importo aggiuntivo in misura provvisoria per l’anno in corso, l’importo aggiuntivo per l’anno precedente se spettante e non corrisposto, e un conguaglio in caso di differenze riscontrate sui redditi. In questo modo, il Bonus Natale rappresenta un sostegno finanziario significativo per i pensionati che rispondono ai requisiti stabiliti.

Lascia un commento