Bonus Natale nelle pensioni di dicembre: importi e a chi spetta

Luca Paolucci
  • Esperto di: Politica, Economia e Detrazioni Fiscali
12/12/2021

I soggetti che ricevono un trattamento minimo rceveranno nella pensione di dicembre il cosiddetto bonus Natale, un supplemento di circa 150 euro erogato ogni anno a ridosso delle festività natalizie. Vediamo nel dettaglio l’importo del bonus e a chi viene riconosciuto.

money-1005464_1920

Coloro che hanno diritto ad una pensione minima riceveranno nel trattamento di dicembre un supplemento di circa 150 euro, erogato ogni anno in concomitanza delle feste natalizie.

Il contributo, che prende il nome di bonus Natale ed è attivo dal 2001, è rivolto a determinate categorie di pensionati e arriverà insieme al pagamento delle pensioni di dicembre.

Bonus Natale pensioni: quando arriva

christmas-g58b483fcc_1920

Per chi riceve la pensione di dicembre, oltre al pagamento in anticipo come già avvenuto in questi ultimi mesi per sostenere le famiglie in difficoltà a causa della crisi pandemica, è prevista l’erogazione di un maxi assegno contenente il cosiddetto bonus Natale.

Il bonus Natale consiste in un supplemento di 154,94 euro, introdotto dalla legge finanziaria del 2001 e rivolto a tutti coloro che ricevono una pensione sotto certi livelli minimi.

Il contributo viene distribuito in concomitanza delle feste natalizie e quest’anno assumerà ancora più valore, considerando il caro prezzi previsto proprio per il mese di dicembre.

I primi a ricevere il bonus sono i pensionati che ritirano l’assegno direttamente presso gli uffici postali, gli unici a beneficiare del pagamento anticipato, i quali si sono recati agli sportelli già a partire dallo scorso 25 novembre. Chi ha optato per l’accredito delle somme sul proprio conto corrente, invece, ha dovuto attendere il primo giorno contabile del mese, ossia il 1° dicembre.

Bonus Natale pensioni: i beneficiari

money-3481757_1920

Il bonus Natale è rivolto ai cittadini che ricevono un trattamento minimo e che sono titolari di pensione delle gestioni private o iscritti alla gestione ex Enpals.

Restano esclusi dalla misura, invece, tutti i soggetti titolari di:

  • pensione di invalidità civile;
  • pensioni supplementari;
  • assegni sociali e pensioni sociali;
  • pensione e assegni degli enti creditizi e dei dirigenti d’azienda;
  • indennizzi dei commercianti;
  • pensioni internazionali non tassate in Italia.