Bonus nido 2022, online il form domande: come fare richiesta?

Rachele Luttazi
  • Esperta in welfare e bonus
  • Laurea Magistrale in Economia dell'Ambiente e della Cultura
25/02/2022

L’Inps ha comunicato alcune novità in merito alla presentazione delle domande per il bonus nido 2022. Vediamo insieme quali e come funziona l’agevolazione.

asiloRecentemente l’Inps ha condiviso un tutorial su come presentare domanda per ottenere il bonus nido e il contributo previsto per forme di assistenza domiciliare in favore di bambini con meno di tre anni affetti da gravi patologie croniche.

Vediamo insieme di cosa si tratta e come fare richiesta.

Bonus nido 2022 e contributo assistenziale: come funzionano

asilo-2Sia il bonus nido sia il contributo previsto per forme di assistenza domiciliare in favore di bambini con meno di tre anni affetti da gravi patologie croniche sono erogati in base all’ISEE, in corso di validità nel periodo di presentazione della domanda, riferito al minore per cui si richiede la prestazione.

Nel caso del bonus nido, il rimborso non supera mai la retta. In caso di assenza dell’indicatore valido, l’Inps ha chiarito che:

“verrà conteggiata la rata spettante in misura non superiore a euro 1.500 annui (136,37 euro mensili), fermo restando che qualora dovesse essere successivamente presentato un ISEE minorenni valido, a partire da tale data, verrà corrisposto l’importo maggiorato fino ad un massimo di 3.000 euro annui, sussistendone i requisiti”

La somma viene erogata mensilmente in caso di bonus nido, e una tantum per le forme di supporto presso la propria abitazione.

Domanda: le novità Inps

Bonus nido 2022, online il form domande: come fare richiesta?

In merito alla presentazione delle domande, tramite Facebook l’Inps ha comunicato alcune novità:

  • si potrà autocertificare l’importo in fase di allegazione della fattura di cui si chiede il rimborso e l’importo mensile deve comprendere il pagamento della retta e dei pasti relativi alla mensilità e il bollo, ma non deve comprendere l’iscrizione al nido, il pre e post scuola e l’IVA. In quest’ultimo caso fanno eccezione gli asili nido gestiti da una cooperativa sociale;
  • adeguata la funzione “allegazione fattura” da mobile con le nuove indicazioni del bonus;
  • domande precompilate per i beneficiari 2021;
  • l’IBAN, inserito nella domanda, deve essere intestato al richiedente.