Nuovo Bonus asilo nido: come verificare lo stato della domanda

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
04/11/2022

L’Inps ha riconfermato il bonus asilo nido anche per il prossimo anno, e invita tutti gli interessati a verificare lo stato della domanda. Arrivano infatti buone notizie per coloro che sono in attesa con riserva, in quanto a partire da Novembre saranno pagati i bonus. Vediamo i dettagli nel seguente articolo.

Bambini

Buone notizie per coloro che hanno effettuato domanda per il bonus asilo nido, le cui domande sono state accolte con riserva. Questo era avvenuto in quanto nel mese di Settembre l’Inps aveva terminato i fondi, dunque i richiedenti aventi diritto ma lasciati fuori erano stati messi in stand by in attesa di nuovi finanziamenti.

Vediamo le novità per il bonus asilo nido nel seguente articolo.

Bonus asilo nido: in arrivo nuovi finanziamenti

Bambini

Come detto dunque, tutti coloro che erano rimasti fuori dal bonus asilo nido per mancanza di fondi nel mese di Settembre, potranno ottenere quanto spettante, grazie al rifinanziamento della misura. E’ possibile verificare sul sito dell’Inps lo stato della domanda, grazi all’apposita sezione messa in piedi proprio dall’Inps stessa.

Entrando con lo Spid nella sezione dell’Inps dedicata si può verificare la disposizione del pagamento e anche se la domanda è stata accolta o è ancora in fase di istruttoria. Le domande per il bonus asilo nido si possono presentare fino al 31 Dicembre 2022.

Bonus asilo nido: il calendario dei pagamenti

Bambini

Vediamo ora il calendario dei pagamenti relativo al bonus asilo nido, in particolare per tutti coloro che hanno presentato domanda nel mese di Settembre e hanno lo status di “ammesso con riserva”. Secondo quanto disposto dal nuovo rifinanziamento, l’Inps ha comunicato che le domande protocollate con riserva vedranno l’arrivo del rimborso relativo ai mesi di settembre e ottobre a partire da metà novembre.

Bisognerà dunque attendere circa due settimane prima di avere i versamenti per i soggetti in attesa con riserva.