Bonus patente 2.500 euro: a chi spetta e quali sono i requisiti?

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
20/10/2023

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha annunciato l’assegnazione di nuovi fondi economici ministeriali per il bonus patente del 2023. Questa iniziativa si aggiunge ai finanziamenti precedentemente stanziati dal governo Meloni per agevolare il conseguimento della patente.

Patente di guida europea – Patente elettronica

Il bonus patente offre la possibilità di ottenere un voucher del valore massimo di 2.500 euro da utilizzare per il conseguimento della patente di guida. Come per la maggior parte dei bonus governativi, è essenziale seguire una procedura telematica specifica per presentare la domanda e soddisfare tutti i requisiti obbligatori.

Le novità sul bonus patente da 2.500 euro

come-rinnovare-patente-guida-cosa-rischia-quando-scade-speciale-v3-45058-1280×16

Per il 2023, sono stati stanziati 575 mila euro per erogare il bonus patente a coloro che ne hanno diritto. Questi nuovi finanziamenti sono finalizzati al completamento dell’erogazione di 230 voucher patente che erano stati richiesti ma non ancora erogati a causa dell’esaurimento delle risorse economiche precedentemente assegnate dal governo.

Al momento, i fondi precedentemente stanziati dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per il bonus patente da 2.500 euro sono esauriti, ma ciò non impedisce a chi desidera richiedere il bonus di farlo in futuro. Basterà attendere l’arrivo del nuovo anno, il 2024, quando verranno stanziati ulteriori fondi economici per questo scopo.

Come funziona il bonus patente da 2.500 euro

Il bonus patente, in realtà, rappresenta un sostegno sotto forma di sconto pari all’80% delle spese complessive per il conseguimento delle patenti C, C1, CE, C1E, D, D1, DE, D1E o della Carta di Qualificazione del Conducente, con un massimo di 2.500 euro. Il governo italiano ha previsto fondi annuali di oltre 5 milioni di euro fino alla fine del 2026 per consentire l’erogazione del bonus patente.

Quali sono i requisiti per averlo?

È importante notare che l’importo del bonus patente non sarà tassato come reddito imponibile e non influirà sul calcolo dell’ISEE. L’obiettivo principale del bonus è promuovere la professione di autotrasportatore di merci e persone, un settore che ha sofferto negli ultimi anni.

Bonus patente: come fare domanda?

patente.

Per ottenere il bonus patente da 2.500 euro, è necessario seguire una procedura online tramite la piattaforma “Buono patenti autotrasporto”. Gli interessati devono accreditarsi presso le autoscuole registrandosi sulla piattaforma utilizzando SPID, Carta d’Identità Elettronica (CIe) o Carta Nazionale dei Servizi (Cns).

Una volta presentata la domanda, è fondamentale utilizzare il voucher entro 60 giorni dalla sua emissione e conseguire la patente entro 18 mesi dalla data di utilizzo del bonus per non perderne l’accesso.