Bonus patente 2022: cos’è, come funziona e a chi spetta

Rachele Luttazi
  • Esperta in welfare e bonus
  • Laurea Magistrale in Economia dell'Ambiente e della Cultura
20/10/2022

Con la pubblicazione del testo in Gazzetta Ufficiale entra in vigore il bonus patente, la misura voluta dal governo Draghi per i giovani di età compresa tra 18 e 35 anni e che permette di ottenere uno sconto dell’80 per cento su una spesa massima di 2.500 euro. Ma vediamo meglio di cosa si tratta.

come-rinnovare-patente-guida-cosa-rischia-quando-scade-speciale-v3-45058-1280×16

Entra ufficialmente il vigore il bonus patente con la pubblicazione del rispettivo testo in Gazzetta Ufficiale. Stiamo parlando della misura introdotta dal governo Draghi per la formazione di nuovo personale che abbia intenzione di intraprendere la professione di autista nel settore del trasporto merci e persone.

Vediamo insieme di cosa si tratta.

Bonus patente 2022: cos’è e a chi spetta

Camion

Il bonus patente spetta a coloro che vogliono diventare autisti di mezzi pesanti e consiste in uno sconto dell’80 per cento su una spesa massima di 2.500 euro.

L’agevolazione potrà essere richiesta fino al 31 dicembre 2026 dai cittadini italiani ed europei di età compresa tra i 18 e i 35 anni che hanno intenzione di conseguire la patente di tipologia C, C1, CE, C1E, D, D1, DE e D1E oppure la carta di qualificazione del conducente (Cqc).

I fondi stanziati per il bonus in questione ammontano a 3,7 milioni di euro per il 2022 e a 5,4 milioni di euro per ciascun anno dal 2023 al 2026.

Come fare domanda

truck-long-vehicle-ready-delivering-transport

Per presentare la domanda è necessario registrarsi presso la piattaforma del Ministero delle Infrastrutture appositamente creata per il bonus patente. Inizialmente, si deve procedere con l’autenticazione tramite Sistema pubblico di identità digitale (Spid), Carta d’identità elettronica (Cie) o Carta nazionale dei servizi (Cns).

Successivamente, si deve dichiarare di essere in possesso dei requisiti richiesti e il bonus verrà erogato sotto forma di voucher.

Il voucher dovrà comunque essere utilizzato dal beneficiario entro e non oltre i 60 giorni dalla sua emissione, ma non è l’unica scadenza da tenere in considerazione. I titoli professionali, patenti o carta di qualificazione del conducente, devono essere conseguiti entro 18 mesi dall’uso dell’agevolazione.