Bonus pensione Gennaio: cos’è e come funziona?

Dal prossimo gennaio, i pensionati italiani riceveranno una buona notizia: l’attuazione di nuove aliquote IRPEF, come previsto dalla Legge di Bilancio 2024, porterà a un bonus fiscale che si rifletterà positivamente sui cedolini di pensione a partire da gennaio 2024. Questo bonus non sarà un importo aggiuntivo, ma piuttosto un risparmio dovuto alla revisione delle aliquote IRPEF, influenzando positivamente l’importo netto delle pensioni.

Pensione

La Legge di Bilancio 2024 introduce un significativo cambiamento nelle aliquote dell’Imposta sul Reddito delle Persone Fisiche (IRPEF), con un impatto diretto sulla tassazione delle pensioni in Italia. Questa revisione mira a favorire coloro che ricevono un assegno pensionistico annuo compreso tra 15 mila e 50 mila euro.

Via al nuovo bonus Irpef 2024: come funziona?

leisure-of-pensioners-min (1)

Verrà introdotto un nuovo “bonus” IRPEF che si tradurrà in un risparmio mensile fino a 20 euro. Tale misura mira a alleviare il carico fiscale per i pensionati appartenenti a questa fascia di reddito, offrendo loro un beneficio finanziario significativo a partire dal prossimo gennaio.

Sostituto d’imposta pensionati: di cosa si tratta?

Attualmente, l’INPS svolge il ruolo di sostituto d’imposta per i pensionati, eseguendo la trattenuta dell’IRPEF direttamente sui cedolini pensionistici. La recente riforma ha equiparato il secondo scaglione al primo, riducendo l’aliquota al 23% per i redditi fino a 28 mila euro, semplificando la struttura fiscale e offrendo un trattamento più favorevole ai pensionati con redditi intermedi.

Il “bonus” non è una somma fissa, ma un risparmio percentuale derivante dalla riduzione dell’aliquota IRPEF. Per i pensionati con reddito annuo tra 15 mila e 50 mila euro, il risparmio sarà del 2% sulla parte eccedente i 15 mila euro.

Quanto spetta in più ogni anno?

Questo si traduce in aumenti modesti per i redditi più bassi, come 20 euro per una pensione di 16.000 euro, e in incrementi più significativi per i redditi più alti, raggiungendo un massimo di 260 euro all’anno per pensioni tra 28.000 e 50.000 euro. Questo approccio progressivo mira a garantire una distribuzione equa del vantaggio fiscale introdotto dalla revisione delle aliquote IRPEF.

Bonus pensione: a chi spetta?

Pensione-quota-103-Inps-

In conclusione, i pensionati con reddito compreso tra 15 mila e 50 mila euro potranno beneficiare di un nuovo “bonus” a partire da gennaio 2024, grazie alla revisione delle aliquote IRPEF. Pur non trattandosi di un bonus diretto, ma di un risparmio fiscale, questo comporterà un aumento dell’importo netto delle pensioni, offrendo un sollievo finanziario a coloro che si trovano in questa fascia di reddito.

Lascia un commento