Bonus piscine 2023: di cosa si tratta ed entro quando fare domanda

Oggi parliamo del bonus Piscine e dell’imminente scadenza per poter richiedere l’agevolazione. Ecco tutto quello che c’è da sapere a riguardo

Bonus piscine 2023: di cosa si tratta ed entro quando fare domanda

Il Dipartimento dello Sport ha confermato anche quest’anno il bonus piscine, un contributo a fondo perduto che varia da 25.000 a 60.000 euro e destinato alle associazioni e alle società sportive che gestiscono o effettuano lavori di manutenzione degli impianti natatori. La finestra temporale per richiedere il bonus è in procinto di chiudersi, con scadenza fissata per il 19 luglio. Ecco i requisiti necessari per beneficiare di questa agevolazione.

È importante sottolineare che il bonus piscine non è interessato dalla recente riforma dello Sport entrata in vigore il 1° luglio

Bonus piscine 2023: quali sono i requisiti

Bonus piscine 2023: di cosa si tratta ed entro quando fare domanda

Possono presentare domanda per il bonus piscine le associazioni e le società sportive incaricate della gestione di impianti natatori, come specificato nel loro statuto. In particolare, possono accedere al contributo i soggetti che erano regolarmente iscritti nel Registro nazionale delle associazioni e società sportive dilettantistiche entro il 24 marzo 2023. In alternativa, possono fare richiesta anche i soggetti affiliati a federazioni, discipline o enti di promozione sportiva.

Per accedere al bonus piscine, le società sportive e le associazioni devono gestire un impianto natatorio dotato di piscina coperta o convertibile. La gestione può avvenire tramite proprietà, affitto o concessione amministrativa in via esclusiva. Alcuni requisiti rigidi devono essere rispettati, come una lunghezza minima della vasca di 20 metri e una superficie che superi i 150 metri quadrati.

Nel caso di una piscina scoperta e riscaldata, l’impianto deve avere una lunghezza minima di 25 metri e una superficie minima di 400 metri quadrati per poter accedere al bonus del governo. Indipendentemente dalla copertura della piscina, tutti gli enti richiedenti devono avere almeno 30 tesserati, una certificazione firmata da un tecnico abilitato e un titolo valido di associazione o società sportiva.

Bonus piscine 2023: quali sono le cifre

Bonus piscine 2023: di cosa si tratta ed entro quando fare domanda

L’importo del bonus varia in base alle dimensioni dell’impianto. Si parte da 25.000 euro per le piscine con una superficie di 250 metri quadrati, si arriva a 40.000 euro per quelle con una superficie compresa tra 250 e 399 metri quadrati e si raggiunge il tetto massimo di 60.000 euro per gli impianti con una superficie superiore a 399 metri quadrati.

Dal 19 giugno, il Dipartimento per lo Sport ha aperto una piattaforma online dove è possibile presentare la domanda telematica per il bonus piscine. Le richieste possono essere inviate fino al 19 luglio e saranno sottoposte a un’istruttoria per verificare il rispetto dei requisiti di ammissione. Successivamente, il Dipartimento provvederà a erogare il contributo a fondo perduto tramite bonifico.

Lascia un commento