Bonus psicologo 2022: come funziona e a chi spetta

Luca Paolucci
  • Esperto di: Politica, Economia e Detrazioni Fiscali
05/12/2021

Nella prossima Legge di Bilancio dovrebbe arrivare il bonus psicologo, la misura di sostegno introdotta dal Governo Draghi con il decreto Sostegni bis per favorire l’accesso ai servizi psicologici ai soggetti che hanno vissuto in maniera traumatica la pandemia da Covid-19. Vediamo le ultime novità a riguardo.

5767946

Il decreto Sostegni bis, con un emendamento approvato dalla Commissione Bilancio della Camera in data 8 luglio 2021, ha introdotto il bonus psicologo, una misura di sostegno rivolta a tutti coloro che durante la pandemia hanno subito traumi tali da necessitare di un supporto psicologico.

Con l’approvazione della prossima Legge di Bilancio dovrebbe arrivare il fondo da 50 milioni di euro per finanziare l’agevolazione.

Il provvedimento, rivolto inizialmente solo a studenti e personale scolastico, è stato ampliato ad altri soggetti: vediamo insieme di chi si tratta e come funziona il bonus.

Manovra 2022: c’è anche il bonus psicologo

female-psychologist-taking-notes-during-therapy-session-min

Dovrebbe arrivare con la prossima Legge di Bilancio il bonus psicologo, la misura istituita dal decreto Sostegni bis con l’obiettivo di garantire assistenza sanitaria e psicologica a chi non può permetterselo, includendo le sedute dallo psicologo in una sorta di piano di previdenza nazionale.

Il provvedimento prevede infatti lo stanziamento di 50 milioni di euro, che andranno a finanziare i voucher da utilizzare da spendere per l’acquisto di tali servizi.

Il bonus psicologo dovrebbe essere riconosciuto come cifra fissa in una percentuale che dipende dal reddito (qualora questo risulti essere superiore a un determinato limite minimo).

Bonus psicologo 2022: chi può richiederlo

portrait-of-smiling-small-dark-haired-female-child-sitting-at-table-in-front-of-laptop-computer-and-smiling-little-preschooler-girl-watching-cartoons-or-online-lesson-min

In attesa di conoscere le indicazioni da parte del Ministero della Salute sulle modalità di richiesta e di ottenimento del bonus, è praticamente certo che la misura non sarà rivolta solamente a studenti e personale scolastico, come invece era emerso in un primo momento.

L’emendamento al decreto Sostegni bis avente ad oggetto il bonus, infatti, ha ampliato il raggio d’azione della misura alla promozione del benessere della persona, favorendo l’accesso ai servizi psicologici:

  • a bambini e adolescenti in età scolare;
  • al personale scolastico;
  • alle fasce più deboli della popolazione (dando la priorità ai soggetti affetti da patologie oncologiche).