Bonus psicologo 2022: da oggi potrebbero arrivare i pagamenti

Luca Paolucci
  • Laurea in Economia e Management
  • Laureato in Management Internazionale
25/11/2022

Bonus psicologo: arriva il voucher? Secondo quanto comunicato qualche settimana fa dal Direttore Generele dell’INPS Vincenzo Caridi, dalla giornata di oggi 25 novembre potrebbero prendere il via i pagamenti del contributo, essendo passati 30 giorni dalla chiusura delle domande. 

money-3

Bonus psicologo: si avvicina sempre di più la data del pagamento. Oggi 25 novembre, infatti, sono esattamente 30 giorni dalla chiusura delle domande per il contributo.

Come annunciato qualche tempo fa dal Direttore Generele dell’INPS Vincenzo Caridi, le tempistiche tecniche necessarie per avviare l’erogazione dei contributi si aggirano proprio sui 30 giorni. Di conseguenza, dalla giornata di oggi coloro a cui è stata accettata l’istanza potrebbero ricevere il tanto atteso voucher.

Bonus psicologo: pagamenti al via?

money-1033647_1920

Potrebbero iniziare ad arrivare in questi giorni i primi voucher riconosciuti con il bonus pscologo. Sono decorsi, infatti, i 30 giorni indicati dal Direttore Generale dell’INPS Vincenzo Caridi come il periodo minimo necessario all’Istituto per verificare le istanze e procedere con il riconoscimento dei contributi.

Il direttore generale dell’INPS Vincenzo Caridi, settimane fa, aveva fornito importanti chiarimenti anche sulle modalità di utilizzo dei voucher:

Sarà il professionista ad accedere alla piattaforma INPS indicando le date delle sedute e l’importo richiesto per ogni seduta. A quel punto, per ogni sessione confermata, l’importo relativo verrà scalato dalla disponibilità sul codice univoco e genererà un pagamento verso il professionista.

Bonus psicologo: le tempistiche tecniche

1619257029-1617779768-inps

Questi i chiarimenti di Caridi in merito alle ragioni per cui si devono attendere trenta giorni tra il termine per la presentazione delle domande e la pubblicazione delle graduatorie:

In fase di presentazione sono state accettate richieste da parte di soggetti che presentavo un ISEE con omissioni e/o difformità, come ammesso dalla circolare INPS n. 83 del 19 luglio. Nei trenta giorni di tempo che intercorrono tra la data di chiusura delle domande e la pubblicazione della graduatoria i soggetti appartenenti a questa categoria devono però regolarizzare la propria DSU, anche con il supporto delle sedi.