Bonus psicologo 2022: entro quando prenotare la prima seduta?

Rachele Luttazi
  • Esperta in welfare e bonus
  • Laurea Magistrale in Economia dell'Ambiente e della Cultura
28/10/2022

In seguito alla scadenza per la presentazione delle domande relative al bonus psicologo, i richiedenti attendono la pubblicazione delle graduatorie definitive. Nel frattempo, vediamo insieme entro quando si dovrà prenotare la prima seduta per non perdere il diritto all’agevolazione.

man-sitting-in-the-psychologist-s-office-and-talking-about-problems (1)-min

Pochi giorni fa è scaduto il termine ultimo per richiedere il bonus psicologo, il contributo economico introdotto dal governo per aiutare i cittadini e le cittadine italiane ad affrontare le spese relative alle terapie.

Ma entro quando prenotare la prima seduta per non perdere l’agevolazione? Vediamo insieme quali sono le indicazioni fornite dall’Inps a tal proposito.

Bonus psicologo: quando prenotare la prima seduta

front-view-of-psychologist-and-patient-min

Per poter scoprire se si è tra i fortunati che potranno accedere al bonus psicologo, sarà necessario attendere la pubblicazione dell’apposita graduatoria, che si attendere per i primi di dicembre.

Le graduatorie saranno pubblicate dalle Regioni e terranno conto del valore ISEE e, a parità di reddito, dell’ordine di presentazione delle domande. Una volta terminate le risorse a disposizione, l’Inps non potrà far altro che attendere un’eventuale riassegnazione di ulteriori finanziamenti, altrimenti una buona parte dei richiedenti non potrà accedere al contributo.

Ciò significa che per prenotare la prima seduta si dovrà attendere l’individuazione dei soggetti destinatari e la relativa graduatoria, ma è già stato stabilito che l’importo riconosciuto per il “Contributo sessioni di psicoterapia” dovrà essere utilizzato entro 180 giorni dall’accoglimento della domanda, decorso detto termine il codice univoco sarà annullato.

Bonus psicologo: importi

man-sitting-in-the-psychologist-s-office-and-talking-about-problems-min

Il bonus poteva essere richiesto da tutti coloro che presentano un ISEE inferiore ai 50 mila euro e in base al reddito varia l’importo del bonus:

  • con ISEE inferiore a 15.000 il beneficio, fino a 50 euro per ogni seduta, è erogato a concorrenza dell’importo massimo stabilito in 600 euro per ogni beneficiario;
  • con ISEE compreso tra 15.000 e 30.000 euro il beneficio, fino a 50 euro per ogni seduta, è erogato a concorrenza dell’importo massimo stabilito in 400 euro per ogni beneficiario;
  • con un ISEE superiore a 30.000 e non superiore a 50.000 euro il beneficio, fino a 50 euro per ogni seduta, è pari a 200 euro per ogni beneficiario.