Bonus psicologo 2022 potenziato: di quanto e come

Rachele Luttazi
  • Esperta in welfare e bonus
  • Laurea Magistrale in Economia dell'Ambiente e della Cultura
17/09/2022

Il bonus psicologo è stato potenziato dal decreto aiuti bis, che ha aumentato di 15 milioni i fondi stanziati per la misura. Dall’apertura delle domande, le richieste arrivate all’INPS superano le 130 mila e le nuove risorse previste per il bonus sono finalizzate a coprire le future domande, che potranno essere presentante fino al 24 ottobre.

psicolog

Il decreto aiuti bis ha rifinanziato il bonus psicologo con 15 milioni di euro. Dall’apertura delle domande, all’INPS sono prevenute oltre 130 mila richieste e sarà possibile fare domanda fino al 24 ottobre 2022.

Con il potenziamento del bonus introdotto dal nuovo decreto, le risorse ammontano a un totale di 25 milioni di euro per ricoprire le future domande.

Vediamo insieme come funziona il bonus.

Bonus psicologo 2022: cos’è

Psicologo

Il bonus psicologo dipende dalla soglia ISEE:

  • con ISEE inferiore a 15.000 il beneficio, fino a 50 euro per ogni seduta, è erogato a concorrenza dell’importo massimo stabilito in 600 euro per ogni beneficiario;
  • con ISEE compreso tra 15.000 e 30.000 euro il beneficio, fino a 50 euro per ogni seduta, è erogato a concorrenza dell’importo massimo stabilito in 400 euro per ogni beneficiario;
  • con un ISEE superiore a 30.000 e non superiore a 50.000 euro il beneficio, fino a 50 euro per ogni seduta, è pari a 200 euro per ogni beneficiario.

La domanda deve essere presentata all’Inps, che si occupa successivamente di comunicare al richiedente il codice univoco associato alla domanda. Il bonus deve essere utilizzato entro centottanta giorni dalla data di accoglimento della domanda.

Come fare domanda?

man-sitting-in-the-psychologist-s-office-and-talking-about-problems (1)-min

Per inoltrare la domanda sono necessarie le credenziali Spid, Cie o Cns. La procedura è disponibile accedendo al servizio “Contributo sessioni psicoterapia” raggiungibile tramite home page del sito web www.inps.it, seguendo il percorso: “Prestazioni e servizi”, poi “Servizi” e “Punto d’accesso alle prestazioni non pensionistiche”. In alternativa al sito web, la domanda può essere presentata tramite il servizio di Contact Center Multicanale. Le istruzioni per la presentazione sono contenute nella Circolare 83 del 19 luglio dell’istituto.