Bonus psicologo, anche nel 2023: cosa prevede la Manovra

Rachele Luttazi
  • Esperta in welfare e bonus
  • Laurea Magistrale in Economia dell'Ambiente e della Cultura
22/12/2022

Il bonus psicologo potrebbe essere confermato anche per il 2023. A proporlo è un emendamento alla Legge di bilancio da parte del PD, che vorrebbe rifinanziare la misura anche per il prossimo anno.

front-view-of-psychologist-and-patient-min

Si attende per venerdì la fiducia alla nuova Legge di bilancio e nel frattempo continuano ad emergere novità e aggiornamenti sulle misure e gli interventi inseriti nella Manovra, che sono ancora soggetti a modifiche.

In particolare, in queste ore, è emersa la possibilità per il bonus psicologo di essere prorogato anche per il 2023. Vediamo insieme cosa potrebbe accadere il prossimo anno.

Manovra: verso il rifinanziamento del bonus psicologo

man-sitting-in-the-psychologist-s-office-and-talking-about-problems (1)-min

A proporre il rifinanziamento del bonus psicologo all’interno della Manovra è stato il Partito Democratico e sembrerebbe che anche l’esecutivo sia favorevole alla proposta dei Dem.

Il bonus dunque potrebbe essere confermato anche per il prossimo anno, consentendo a una buona parte dei cittadini e delle cittadine escluse quest’anno dalla misura di poterne usufruire nel 2023.

Bonus psicologo: come funziona

psicolog

Il bonus psicologo è la misura rivolta a coloro che intraprendono un percorso di terapia psicologica per coprire le spese.

Il bonus poteva essere richiesto da tutti coloro che presentano un ISEE inferiore ai 50 mila euro e l’importo del voucher varia in base al reddito nel seguente modo:

  • con ISEE inferiore a 15.000 il beneficio, fino a 50 euro per ogni seduta, è erogato a concorrenza dell’importo massimo stabilito in 600 euro per ogni beneficiario;
  • con ISEE compreso tra 15.000 e 30.000 euro il beneficio, fino a 50 euro per ogni seduta, è erogato a concorrenza dell’importo massimo stabilito in 400 euro per ogni beneficiario;
  • con un ISEE superiore a 30.000 e non superiore a 50.000 euro il beneficio, fino a 50 euro per ogni seduta, è pari a 200 euro per ogni beneficiario.

Il destinatario del voucher previsto dal bonus che rientra nella graduatoria ufficiale è stato informato con apposita comunicazione (tramite SMS o e-mail) e il buono è identificato da un codice univoco.