Bonus raccolta differenziata: cos’è e come funziona?

Nella Manovra approvata ieri, il governo ha inserito nuove agevolazioni da poter sfruttare per le famiglie italiane: tra queste si annovera il bonus raccolta differenziata. Attenzione però: questa non potrà essere utilizzata da tutti. Vediamo cos’è il bonus in questione e quali sono gli importi spettanti.

Plastica

Il governo Meloni ha portato a termine la prima grande sfida che si è presentata: quella di far approvare la Legge Finanziaria entro la fine dell’anno. Si tratta di uno degli adempimenti più difficili e complessi, primo banco di prova di tutto rispetto. Tra le novità che figurano all’interno del testo, vi si trova anche il nuovo bonus raccolta differenziata.

Vediamo nel seguente articolo di cosa si tratta e quali sono i requisiti per ottenerlo.

Bonus raccolta differenziata: di cosa si tratta?

Plastica

Vediamo in primis cos’è il bonus raccolta differenziata e quali novità porterà a disposizione degli italiani. L’obiettivo che il governo si è posto è quello di:

Incrementare il riciclaggio delle plastiche miste e degli scarti non pericolosi dei processi di produzione industriale e della lavorazione di selezione e di recupero dei rifiuti solidi urbani, in alternativa all’avvio al recupero energetico.

Se la misura dovesse portare gli effetti sperati, si andrebbe verso una riduzione degli imballaggi di plastica, con conseguente abbassamento del livello di rifiuti non riciclabili. La misura è stata finanziata con 10 milioni di euro.

Bonus raccolta differenziata: come funziona e quanto vale

Plastica

Vediamo ora i dettagli tecnici del bonus, in particolare come funziona e quanti soldi permette di avere per i beneficiari. Le imprese che vorranno usufruirne dovranno presentare il modello F24, compilato in ogni sua parte, esclusivamente attraverso i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate. 

Il bonus avrà un valore del 36% delle spese sostenute e documentate dalle aziende per effettuare acquisti di prodotti realizzati con materiali proveniente dalla raccolta differenziata.

Lascia un commento