Bonus Ristrutturazione 2023: detrazioni per zanzariere e comfort abitativo

Oggi procederemo con un approfondimento sulle agevolazioni fiscali per l’installazione di zanzariere nel quadro del Bonus Ristrutturazione

Bonus Ristrutturazione 2023: detrazioni per zanzariere e comfort abitativo

Negli ultimi anni, l’installazione di zanzariere si è rivelata una soluzione efficace per proteggere gli ambienti domestici dalle fastidiose zanzare. Sebbene non esista un bonus specifico per l’acquisto di zanzariere, è possibile beneficiare delle agevolazioni fiscali previste dal Bonus Ristrutturazione per la casa.

Il Bonus Ristrutturazione, esteso fino al 31 dicembre 2024, consente di ottenere una detrazione del 50% sulla spesa sostenuta, fino a un importo massimo di 60.000 euro. Pur trattandosi di un rimborso diluito nel tempo, suddiviso in dieci quote annuali di pari importo, rappresenta comunque un’opportunità interessante per coloro che intendono installare zanzariere, considerando che la spesa sarebbe necessaria comunque.

Ma come funziona esattamente il Bonus Zanzariere 2023 e quali sono i requisiti da rispettare?

Bonus Ristrutturazione 2023: detrazioni per zanzariere e comfort abitativo

Specifichiamo fin da subito che il bonus non riguarda esclusivamente la sostituzione di singoli componenti, ma consente l’installazione o la sostituzione di zanzariere con determinate caratteristiche.

Per ottenere la detrazione, le zanzariere devono soddisfare i seguenti requisiti:

  • Marchiatura CE: Le zanzariere devono essere certificate con la marcatura CE, che attesta la conformità del prodotto agli standard di salute e sicurezza comunitari.
  • Valore Gtot: Il valore Gtot delle zanzariere deve essere inferiore a 0,35, certificato da un organismo autorizzato. Questo parametro indica la capacità delle zanzariere di schermare la luce solare, contribuendo al miglioramento dell’efficienza energetica dell’immobile.
  • Protezione di superfici vetrate: Le zanzariere devono proteggere superfici vetrate, come finestre o porte vetrate, che siano esposte anche a nord.
  • Fissaggio stabile: Le zanzariere devono essere fissate in modo stabile.
  • Posizionamento: Le zanzariere possono essere applicate all’esterno della finestra, all’interno o integrate nell’infisso.
  • Regolabilità: Le zanzariere devono essere regolabili per consentire all’utente di gestirle in base alla radiazione solare, ad esempio alzandole, abbassandole, aprendole o chiudendole.

Il requisito più impegnativo da soddisfare è il valore Gtot inferiore a 0,35, ma vale la pena considerare che le zanzariere che rispettano tale parametro offrono non solo protezione dalle zanzare, ma anche un contributo all’efficienza energetica dell’immobile, riducendo la necessità di utilizzare climatizzatori e condizionatori.

Bonus Zanzariere 2023: come funziona?

Bonus Ristrutturazione 2023: detrazioni per zanzariere e comfort abitativo

Una volta verificato che le zanzariere soddisfino i requisiti sopra elencati, è possibile ottenere una detrazione del 50% sulla spesa sostenuta, entro il limite massimo di 60.000 euro. Questa detrazione copre non solo l’acquisto e l’installazione delle zanzariere, ma anche la rimozione di eventuali sistemi preesistenti.

È importante pagare i lavori tramite bonifico parlante o bonifico online postale o bancario e conservare per almeno dieci anni i seguenti documenti:

  • Fatture e ricevute;
  • Copia della ricevuta del bonifico parlante o del bonifico online;
  • Certificazione del fornitore che attesti il rispetto dei requisiti tecnici;
  • Documentazione inviata all’ENEA, debitamente firmata;
  • Schede tecniche dei componenti e/o certificazione del fornitore;
  • Ricevuta dell’invio alla ENEA.

È fondamentale inviare la comunicazione all’ENEA entro 90 giorni dalla fine dei lavori al fine di beneficiare della detrazione.

Possono richiedere il bonus zanzariere sia le persone fisiche che le persone giuridiche che possiedono l’immobile oggetto dell’intervento.

In conclusione, se stai pensando di installare o sostituire zanzariere, il Bonus Ristrutturazione può offrire una detrazione del 50% sulla spesa sostenuta, entro il limite massimo di 60.000 euro. Assicurati che le zanzariere rispettino i requisiti previsti e conserva tutti i documenti necessari per richiedere la detrazione. Approfittare di queste agevolazioni fiscali non solo contribuirà al comfort abitativo, ma rappresenterà anche un investimento per l’efficienza energetica della tua casa. 

Lascia un commento