Bonus moto e motorini 2023: come chiederlo, rottamazione e chi può averlo

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
20/01/2023

Dopo il grande successo del 2022 il governo ha deciso di riconfermare anche per il 2023 il bonus moto e motorini. Dalle prime indiscrezioni risulta che alcuni fondi siano già esauriti e che dunque è bene affrettarsi per accaparrarsi il bonus. Vediamo nel dettaglio chi può avere il bonus e come fare domanda.

Moto

Riparte la corsa per accaparrarsi il bonus moto e motorini 2023, che si preannuncia ancor più combattuto e richiesto delle edizioni precedenti. Questo in quanto i fondi per le moto non elettriche sono già terminati: per tutti coloro che hanno intenzione di parteciparvi è bene affrettarsi.

Nel seguente articolo vedremo quali sono i requisiti da avere per richiederlo e quali sono gli importi.

Bonus moto e motorini 2023: chi lo può richiedere?

motorcycles-g9374ea61b_1920

Vediamo chi può richiedere il bonus moto e motorini per il 2023. Il Bonus può essere richiesto da tutte le persone fisiche che, dal 1° gennaio al 31 dicembre 2023, acquistino in Italia, anche in leasing finanziario, auto, motocicli e ciclomotori mantenendo la proprietà per almeno 12 mesi. 

I mezzi da acquistare devono avere le seguenti caratteristiche:

  • ciclomotori e motocicli a 2, 3 o 4 ruote senza limiti di potenza
  • nuovi di fabbrica
  • elettrici o
  • non elettrici: in questo caso di classe non inferiore a Euro 5 (come detto, però, per i non elettrici non ci sono più fondi a disposizione).

Si tratta nel dettaglio di motocicli e ciclomotori appartenenti alla classe  L1e e L7e.

Come richiedere il bonus rottamazione 2023

Per accedere al bonus, i concessionari (moto e motorini), dovranno prenotare la vostra posizione sul sito https://ecobonus.mise.gov.it/ (dal 10 gennaio 2023 a partire dalle ore 10:00).
Ovviamente l’acquisto dovrà essere effettuato nel 2023 e potrà essere erogato salvo esaurimento delle risorse disponibili

Bonus moto: spetta anche con rottamazione?

Moto

Il bonus moto può essere richiesto anche con la rottamazione di un altro veicolo, a patto che vengano rispettate determinate fattispecie. La moto che dovrà essere rottamata deve avere i seguenti requisiti:

  • categoria Le (le sottocategorie di veicoli Le sono interscambiabili ai fini della rottamazione)
  • intestata da almeno 12 mesi allo stesso soggetto intestatario del nuovo veicolo o ad uno dei familiari conviventi omologato alle Classi Euro da 0 a 3 o oggetto di ritargatura.

Nell’atto di acquisto della nuova moto dovranno inoltre essere indicati:

  • la moto da rottamare
  • il contributo Ecobonus DPCM del 6 aprile 2022.