Bonus senza ISEE 2022: quali sono e in cosa consistono

Rachele Luttazi
  • Esperta in welfare e bonus
  • Laurea Magistrale in Economia dell'Ambiente e della Cultura
27/01/2022

Diverse sono le agevolazioni previste nel 2022 di cui è possibile beneficiare senza presentare la certificazione ISEE: dai bonus per la ristrutturazione della casa all’assegno unico fino al bonus cultura e carta docente. Vediamo insieme nel dettaglio.

bonus-2021-03122021Tra le varie misure e aiuti che saranno erogati nel corso del 2022, alcuni di questi sono usufruibili senza dichiarazione Isee. Tra questi troviamo l’assegno unico, il bonus nido, i bonus per ristrutturare casa (sismabonus, ecobonus, bonus facciate, Superbonus 110% e bonus ristrutturazione), bonus verde, bonus mobili, bonus tv, bonus acqua, ecobonus, bonus cultura e carta docente.

Vediamo insieme nel dettaglio ognuno degli interventi precedentemente citati.

Bonus senza ISEE 2022

money-1005476_1920L’Assegno unico è la principale novità di questo 2022: la misura a sostegno per le famiglie con i figli a carico può essere richiesta a partire dal 1° gennaio e gli importi spettanti saranno erogati a partire da inizio marzo. È possibile fare domanda per il bonus anche senza dichiarazione ISEE, tuttavia, in tal modo, si avrà accesso all’importo minimo previsto per i redditi superiori ai 40 mila euro, pari a 50 euro.

Il bonus nido consiste in un rimborso per le spese sostenuto per iscrizione e rette mensili ad asilo nido. Come per il precedente caso, è possibile fare domanda senza ISEE ma si avrà accesso all’importo minimo di 136 euro al mese circa, per un totale di 1500 euro annui.

Anche tutti i bonus per ristrutturare casa (sismabonus, ecobonus, bonus facciate, Superbonus 110% e bonus ristrutturazione) possono essere ottenuti senza certificazione, purché siano rispettati i requisiti necessari.

Tra le altre agevolazioni che possono essere richieste senza ISEE rientrano: il bonus verde, che sarà usufruibile fino al 2024 e consiste in un’aliquota del 36% applicata sulle spese per interventi di rinnovo di aree verdi, giardini e balconi su una spesa massima di 5 mila euro; il bonus tv, il quale consiste in uno sconto del 20% sul prezzo d’acquisto di un televisore nuovo; il bonus acqua che prevede un credito d’imposta del 50% sulle spese sostenuto per l’acquisto e l’installazione di sistemi di filtraggio, mineralizzazione, raffreddamento e addizione di anidride carbonica all’acqua.

Infine, si può usufrire anche dell’ecobonus moto e scooter, del bonus cultura e della carta docente senza presentare la dichiarazione ISEE.