Bonus sistemi di accumulo 2023 in scadenza: requisiti e come fare domanda

Ultimi giorni per richiedere il bonus sistemi di accumulo 2023, il contributo per le spese di installazione di sistemi di accumulo dell’energia collegati ad impianti alimentati da fonti rinnovabili. Vediamo nel dettaglio entro quando è possibile inviare la domanda e quali sono i requisiti da rispettare.

Energy saving with solar panel

C’è tempo fino al 31 marzo per richiedere il bonus sistemi di accumulo 2023, l’incentivo riconosciuto a chi decide di installare sistemi di accumulo integrati ad impianti di produzione elettrica che si alimentino utilizzando solo fonti di energia rinnovabili.

Vediamo nel seguente articolo come funziona la misura e chi può domandarla.

Bonus sistemi di accumulo: domande entro il 31 marzo

solar-panels-944002_1920

Ultimi giorni per poter richiedere il cosiddetto bonus sistemi di accumulo, l’incentivo che prevede la possibilità di accedere ad un credito d’imposta per l’installazione di sistemi di accumulo integrati ad impianti di produzione elettrica che si alimentino utilizzando solo fonti di energia rinnovabili.

I requisiti di accesso

Possono inviare la richiesta per accedere al credito d’imposta solamente le persone fisiche. Questi i due requisiti da rispettare per poter richiedere il bonus:

  • gli impianti di produzione devono essere alimentati solo ed esclusivamente da fonti di energia rinnovabili;
  • le spese, per poter usufruire dell’agevolazione, devono avvenire tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2022.

Gli importi

L’importo erogato ad ogni beneficiario dipenderà dal numero di domande e delle spese sostenute. Nello specifico, la percentuale di sconto sarà determinata dal rapporto tra l’ammontare delle risorse stanziate (3 milioni di euro per l’anno 2022) e l’ammontare complessivo delle spese agevolabili indicate nelle istanze pervenute.

La procedura di domanda

Le domande per il bonus sistemi di accumulo possono essere presentate entro il 30 marzo 2023, esclusivamente in modalità telematica tramite il servizio web disponibile nell’area riservata del sito internet dell’Agenzia delle Entrate.

Entro 5 giorni dalla presentazione dell’istanza, ai richiedenti sarà rilasciata una ricevuta di presa in carico o scarto della stessa, con le relative motivazioni. Entro 10 giorni dalla scadenza del termine di presentazione delle domande, l’Agenzia delle Entrate comunicherà con apposito provvedimento la percentuale del credito d’imposta effettivamente fruibile da ciascun beneficiario.

Lascia un commento