Bonus sociale 2022, si alza la soglia ISEE: come funziona e beneficiari

Rachele Luttazi
  • Esperta in welfare e bonus
  • Laurea Magistrale in Economia dell'Ambiente e della Cultura
31/03/2022

Si amplia la platea dei beneficiari del bonus sociale, lo sconto in bolletta previsto dallo Stato per mitigare gli effetti dei rincari di luce e gas. Attraverso una modifica della soglia Isee, saranno 1,2 milioni di cittadini italiani in più a poter beneficiare dell’agevolazione.

light-bulb-close-upIl governo ha approvato un provvedimento che allarga la platea dei beneficiari del bonus sociale, introdotto per mitigare gli effetti dei rincari dei prezzi di luce e gas. Con il nuovo provvedimento, le famiglie che possono usufruire del bonus aumentano di 1,2 milioni, passando da 4 milioni a circa 5,2 milioni.

Vediamo insieme cosa prevede l’intervento del governo nel dettaglio.

Bonus sociale 2022: ampliata la platea dei beneficiari

light-bulb-2722916_1920L’incessante aumento dei prezzi di luce e gas ha portato il governo ad ampliare la platea di beneficiari del cosiddetto bonus sociale, il quale consiste in una serie di sconti che vengono applicati alle bollette. L’ampliamento è previsto dal 1° aprilo al 31 dicembre 2022 e riguarda circa 1,2 milioni di cittadini italiani.

L’intervento del governo è stato possibile tramite l‘innalzamento del tetto Isee, preso in considerazione per accedere al bonus sociale, che passa da 8.265 euro a 12 mila euro.

Come funziona il bonus sociale?

GasStando a quanto comunicato da Arera, dal 1° gennaio 2021 tutti i cittadini e i nuclei familiari che presentano annualmente una Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) per l’accesso ad una prestazione sociale agevolata e che risultano in condizione di disagio economico, sono automaticamente ammessi al procedimento per il riconoscimento dell’agevolazione del Bonus sociale.

Dunque, è sufficiente presentare la DSU ogni anno tramite il portale MyINPS o rivolgendosi al CAF.

In seguito, l’Inps seleziona le famiglie che hanno accesso all’agevolazione e trasmette i dati all’Acquirente Unico che collabora con Arera e che comunica – attraverso il Sistema Informativo Integrato – le informazioni agli enti che si occupano di erogare energia elettrica e gas. A quel punto i fornitori luce e gas applicheranno lo sconto direttamente in bolletta.