Bonus Sociale bollette luce e gas confermato per il terzo trimestre 2023: fino a 200 euro di sconto

Bonus sociale anche per il periodo dal 1° luglio al 30 settembre 2023, calcolati in base alla condizione del nucleo familiare. Per ottenere lo sconto sulle fatture di luce e gas non serve fare domanda, ma presentare il modello ISEE risulta quantomai rilevante

Bonus Sociale bollette luce e gas confermato per il terzo trimestre 2023: fino a 200 euro di sconto

Il bonus sociale sulle bollette di luce e gas è stato confermato anche per il periodo dal 1° luglio al 30 settembre 2023. L’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA) ha stabilito l’importo dello sconto attraverso una delibera pubblicata il 28 giugno 2023.

Il bonus sulla bolletta dell’elettricità potrà arrivare fino a circa 200 euro, mentre per le bollette del gas l’importo sarà di circa 170 euro. L’entità dello sconto dipenderà dall’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE) e dalla composizione del nucleo familiare, secondo le specifiche fornite dall’ARERA.

Bonus sociale 2023: quali sono le novità

Bonus Sociale bollette luce e gas confermato per il terzo trimestre 2023: fino a 200 euro di sconto

Le regole per accedere al bonus sociale rimangono le stesse: non è necessario presentare domanda, ma la presentazione del modello ISEE è una condizione fondamentale da rispettare.
Per il 2023, il bonus sociale sarà destinato ai contribuenti con un ISEE fino a 15.000 euro. Il Governo ha confermato anche il potenziamento degli sconti su luce e gas per il terzo trimestre dell’anno.

Non sarà richiesta alcuna domanda specifica per accedere al bonus, poiché sarà l’ARERA a identificare automaticamente i beneficiari delle agevolazioni sulle bollette.

L’ARERA avrà accesso al database dell’INPS per selezionare i contribuenti con un ISEE fino a 15.000 euro (o fino a 30.000 euro per coloro che hanno almeno 4 figli a carico) o titolari di reddito o pensione di cittadinanza.

Ad eccezione di queste ultime due situazioni, l’accesso al bonus sociale sarà quindi subordinato alla presentazione del modello ISEE, che servirà sia per verificare l’ammissibilità al bonus che per calcolare l’importo dello sconto.

Il bonus sulle bollette sarà, quindi, automaticamente riconosciuto dall’ARERA sulla base dei dati condivisi dall’INPS riguardo all’ISEE e alla composizione del nucleo familiare, senza la necessità di presentare una specifica richiesta al proprio Comune.

Bonus sociale 2023: parliamo di importi

Bonus Sociale bollette luce e gas confermato per il terzo trimestre 2023: fino a 200 euro di sconto

La presentazione del modello ISEE sarà fondamentale non solo per accedere al bonus sociale, ma anche per determinare l’importo dello sconto.

Nonostante il limite ISEE sia generalmente fissato a 15.000 euro, l’ultima Legge di Bilancio ha previsto una differenziazione in base all’Indicatore relativo al nucleo familiare.

L’ARERA ha il compito di calcolare il bonus sociale in base all’ISEE del nucleo familiare. Per il terzo trimestre del 2023, coloro che non supereranno la soglia di 9.530 euro avranno diritto al bonus completo. Al di sopra di tale importo, e fino al limite massimo di 15.000 euro, il bonus sarà ridotto all’80% del valore ordinario.

Con la delibera del 28 giugno, sono stati stabiliti gli importi degli sconti riconosciuti.

Le famiglie con più di 4 componenti avranno diritto all’importo più elevato per i consumi elettrici, pari a 167,90 euro, a cui si aggiungerà un importo aggiuntivo di 24,84 euro.

Superata la soglia ISEE di 9.530 euro, il bonus sociale sarà pari all’80% del valore ordinario. Il calcolo differenziato in base all’ISEE si applica anche al bonus sulle bollette del gas, che tiene conto anche della zona geografica di residenza e della tipologia di utilizzo. 

Lascia un commento