Bonus sociale bollette: più soldi con la Manovra

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
05/12/2022

Muta il bonus sociale destinato alle bollette, al momento una delle principali preoccupazioni dello scenario macroeconomico globale, su indicazioni dell’Arera. Quest’ultima infatti sta studiando un tagliando per l’agevolazione che è stata nuovamente potenziata e ampliata con il via libera al Ddl bilancio. Approfondiamo insieme la questione nel seguente articolo.

Energia

Uno degli strumenti a disposizione delle famiglie per fronteggiare il caro bollette, in netta crescita negli ultimi anni, è il bonus sociale. Questo consente alle famiglie di avere dei benefici per pagare le bollette, e sarà sicuramente essenziale anche per il 2023. La nuova Legge di Bilancio porta due grandi novità: una a monte e una a valle.

Vediamo le novità riguardo al bonus sociale nel seguente articolo.

Bonus sociale bollette: vediamo le novità della Legge di Bilancio

caro-bollette-infografica-costo-energia-elettrodomestici

Il bonus sociale per le bollette è stato oggetto di moltissime modifiche nel corso degli ultimi mesi, e questi  hanno sia potenziato gli assegni integrativi da affiancare agli importi ordinari e sia ampliato la platea dei beneficiari in virtù dell’innalzamento dell’asticella Isee. Vediamo quali sono le due principali novità del bonus bollette.

Le novità come anticipato sono due: una è l’estensione fino a 15 mila euro della soglia Isee per il 2023. La seconda è la proroga, per tutto il primo trimestre del prossimo anno, del rafforzamento del beneficio come accaduto anche nei trimestri precedenti.

Bollette: cosa vuole fare Arera?

Gas

Vediamo cosa vuole fare Arera per quanto riguarda le bollette e il caos dei prezzi dell’energia. Tra le novità proposte dall’Autorità vi è quella di aggiornare i prezzi dell’energia all’interno del trimestre. Questo però solamente nel caso in cui le previsioni di inizio trimestre siano del tutto differenti da quanto risulti poi nella realtà.

Nel caso di scostamenti significativi, l’orientamento è quello di compensare gli importi nei limiti delle risorse disponibili attraverso l’aggiornamento dei bonus successivi.