Bonus terme per tutta la famiglia: requisiti e come funziona

10/10/2021

Da lunedì 8 novembre 2021 sarà possibile inoltrare le domande per ottenere il bonus terme, l’incentivo fino a 200 euro da utilizzare per l’acquisto di servizi termali presso gli stabilimenti accreditati. L’ultima novità emersa dalle linee guida pubblicate dal MiSE sta nel fatto che il bonus potrà essere richiesto per ogni componente della famiglia: vediamo insieme come funziona.

italy-gec0f74cc1_1920

La procedura di domanda del bonus terme 2021 sarà attiva a partire dal prossimo 8 novembre. L’incentivo, dal valore massimo di 200 euro, potrà essere utilizzato dai cittadini sottoforma di sconto per l’acquisto dei servizi termali presso le strutture accreditate.

Non essendo presente alcun limite legato all’ISEE o alla numerosità del nucleo familiare, il bonus può essere richiesto da tutti i membri della famiglia: vediamo nel dettaglio come funziona la misura.

Bonus terme: i requisiti

beautiful-spa-composition-on-massage-table-in-wellness-center-copyspace-min


Leggi anche: Bonus IRPEF 2021 per colf e badanti: importi, requisiti e come funziona

Le domande per il bonus terme 2021 prenderanno il via il prossimo 8 novembre, secondo le modalità e i termini che verranno comunicati a stretto giro dal MiSE e da Invitalia.

La misura consiste in uno sconto pari al 100% del prezzo dei servizi termali acquistati presso le strutture accreditate, per un importo massimo erogabile di 200 euro a persona.

Non essendoci limiti legati all’ISEE o al nucleo familiare, infatti, il bonus potrà essere richiesto singolarmente per ogni membro della famiglia maggiorenne e residente in Italia.

Bonus terme: come utilizzarlo

spa-3184610_1920

L’incentivo sarà disponibile a partire dall’8 novembre 2021, giorno in cui è prevista la pubblicazione dell’avviso di apertura delle prenotazioni da parte del Ministero dello Sviluppo Economico e di Invitalia.

I cittadini interessati ad usufruire del bonus non dovranno fare altro che prenotare i servizi presso uno degli stabilimenti termali accreditati al programma: sarà poi lo stesso ente termale a richiedere a Invitalia, mediante l’apposita piattaforma telematica, il rimborso del valore del buono utilizzato dal cittadino.

La prenotazione e il contestuale utilizzo del bonus, ricordiamo, avranno un termine di validità di 60 giorni dalla loro emissione.

 

Luca Paolucci
  • Laurea in Economia e Management
  • Laureando in Management Internazionale
  • Esperto di: Politica, Economia e Detrazioni Fiscali
Suggerisci una modifica