Bonus tiroide 2022: cos’è, beneficiari e importi

Rachele Luttazi
  • Esperta in welfare e bonus
  • Laurea Magistrale in Economia dell'Ambiente e della Cultura
05/11/2022

Il bonus tiroide è una misura rivolta a coloro che soffrono di una delle quattro patologie riguardanti la tiroide. L’importo varia tra i 286 euro e i 550 euro in base alla percentuale di invalidità. Vediamo insieme nel dettaglio di cosa si tratta.

doctor-making-ultrasound-thyroid-gland-woman-patient-clinic-diagnosis-treatment-autoimmune-thyroiditis-concept

Il bonus tiroide è un assegno di invalidità civile erogato dall’Inps a coloro che soffrono dei quattro disturbi legati alla tiroide, quali carcinomi tiroidei; gozzo; ipotiroidismo; ipertiroidismo.

Per poter accedere all’agevolazione è necessario sostenere e superare una visita dalla Commissione medica dell’Inps per ottenere il certificato medico che attesti una delle patologie legate alla tiroide.

Bonus tiroide 2022: beneficiari e requisiti

woman-getting-ill-before-important-meeting-feeling-discomfort-suffering-from-pain-throat-touching-neck-frowning-clenching-teeth-from-terrible-feeling-posing

Per poter usufruire del bonus tiroide è necessario essere in possesso di una percentuale di invalidità superiore al 74%, con certificazione che attesti uno dei quattro disturbi della tiroide come causa: carcinomi tiroidei; gozzo; ipotiroidismo; ipertiroidismo.

Se l’invalidità viene riconosciuta, l’assegno mensile può variare da un minimo di 286 euro ad un massimo di 550 euro, a seconda della percentuale di invalidità che viene riconosciuta. Nello specifico, gli importi sono così suddivisi:

  • 286,01 euro, da un’invalidità minimale del 74% ad una massima del 99%;
  • 520,29 euro, per coloro che hanno bisogno di continua assistenza e non sono autonomi, nella quotidianità, da soli;
  • 550 euro, per un’invalidità del 100%.

Come fare domanda

woman-getting-ultrasound-thyroid-from-doctor

Innanzitutto, per poter ricevere il bonus tiroide, è necessario essere in possesso dei certificati medici che attestino uno dei quattro disturbi legati alla tiroide.

Il proprio medico di base, quindi, dovrà compilare sul sito ufficiale dell’Inps il certificato introduttivo, che è a pagamento. Una volta completata la procedura, il medico di base dovrà rilasciare al paziente:

  • una ricevuta cartacea per attestare che sia avvenuta l’operazione online;
  • una copia del certificato medico originale, che avrà validità per 90 giorni.

A questo punto, la procedura di richiesta d’invalidità civile potrà essere completata tramite:

  • il sito dell’INPS, accedendo con le proprie credenziali;
  • rivolgendosi ad un patronato.

Successivamente, l’Inps comunicherà la convocazione per la visita medica presso la Commissione medica dell’Inps.