Bonus trasporti 2023: via al clickday di Dicembre

Coloro che non hanno avuto successo nella richiesta del bonus trasporti lo scorso novembre hanno una seconda opportunità da non perdere. Il governo ha reso disponibile un contributo massimo di 60 euro per chi desidera risparmiare sull’acquisto di abbonamenti mensili o annuali ai servizi di trasporto pubblico e ferroviario nazionale.

Dopo il disappunto di novembre, si apre un nuovo spiraglio di luce. A partire da dicembre, sarà possibile tentare nuovamente la richiesta grazie ai fondi residui nel plafond, a seguito del mancato utilizzo dei bonus rilasciati il mese precedente.

Bonus trasporti: clickday a Dicembre

Il 1° dicembre 2023, chi non ha ottenuto il contributo a novembre può riprovare. Tuttavia, essendo un altro “click day”, la domanda potrebbe superare l’offerta a causa dei bonus non utilizzati. È cruciale essere pronti per il 1° dicembre, collegandosi alla piattaforma dedicata su www.bonustrasporti.lavoro.gov.it. La piattaforma resterà aperta fino all’esaurimento dei fondi. Una volta esauriti, non sarà più possibile richiedere il bonus trasporti.

Bonus trasporti: quanto è richiesto?

Il bonus trasporti è particolarmente richiesto, poiché consente a lavoratori e studenti di risparmiare sull’acquisto di abbonamenti per il trasporto pubblico. Questo dicembre, possono richiederlo coloro che non l’hanno ottenuto in passato, purché abbiano un reddito entro i 20.000 euro nel 2022.

Come richiedere il bonus trasporti?

Per richiedere il bonus, è necessario collegarsi alla piattaforma il 1° dicembre alle 8:00. Si consiglia di muoversi in anticipo e avere tutti i documenti necessari, come SPID (livello di sicurezza 2) o CIE, codice fiscale del beneficiario e informazioni sul gestore del servizio di trasporto pubblico.

Bonus trasporti: è necessario l’ISEE?

Non è richiesto l’ISEE; l’autocertificazione è sufficiente durante la compilazione della richiesta. Al termine, il richiedente otterrà un QR code da mostrare alla biglietteria del gestore selezionato per ottenere l’abbonamento richiesto. La richiesta del bonus trasporti può essere effettuata anche per i figli minori fiscalmente a carico. Per i figli maggiorenni, la richiesta deve essere compilata autonomamente, con un limite reddituale di 20.000 euro. Con una seconda possibilità in vista, è tempo di prepararsi per garantirsi il tanto ambito bonus trasporti.

Lascia un commento