Bonus trasporti 60 euro 2022: è cumulabile con la detrazione del 19%?

Rachele Luttazi
  • Esperta in welfare e bonus
  • Laurea Magistrale in Economia dell'Ambiente e della Cultura
01/09/2022

Da oggi, 1° settembre 2022, potrà essere richiesto il bonus trasporti dal valore di 60 euro. Ma l’agevolazione è compatibile con la detrazione del 19% sugli abbonamenti prevista in dichiarazione dei redditi? Cerchiamo di fare chiarezza.

female-sitting-bus-captured-from

A partire da quest’oggi, sarà possibile fare domanda per il bonus trasporti 60 euro sull’apposita domanda. La richiesta potrà essere inviata fino al 31 dicembre 2022 a meno che le risorse non terminino prima dell’anno.

Alcuni dei richiedenti si chiedono se il bonus sia cumulabile con la detrazione degli abbonamenti che viene riconosciuta in dichiarazione dei redditi.

Vediamo insieme cosa prevede la normativa in merito.

Bonus trasporti 60 euro 2022: è compatibile con la detrazione degli abbonamenti?

close-up-passenger-bus

Le detrazioni degli abbonamenti sono previste per le spese che riguardano i mezzi di trasporto pubblici e può essere richiesta in dichiarazione dei redditi.

Il nuovo bonus trasporti 60 euro prevede, invece, uno sconto direttamente sull’abbonamento per mezzi pubblici locali, regionali o per il trasporto ferroviario nazionale.

Secondo quanto previsto dalla normativa, le due agevolazioni sono cumulabili. Infatti, se per esempio, una persona acquista un abbonamento dal valore di 300 euro potrà usufruire sia dello sconto del 60 euro, che diminuirà l’importo fino a 240 euro, e poi applicare sulla cifra finale la detrazione del 19%, ottenendo un rimborso di 45 euro. In totale, le due agevolazioni permettono di ottenere uno sconto di 105 euro per l’acquisto di un solo abbonamento.

Bonus trasporti 60 euro 2022: come funziona

interior-public-bus-transport

Il bonus trasporti consiste in uno sconto dal valore di 60 euro per l’acquisto di un abbonamento ai trasporti pubblici e sarà attivo a partire da domani, 1° settembre e fino al 31 dicembre 2022

La sconto può essere utilizzato per l’acquisto di un solo abbonamento: annuale, mensile o relativo a più mensilità. Sono esclusi i servizi di prima classe, executive, business, club executive, salotto, premium, working area e business salottino.

Il bonus potrà essere richiesto da coloro che nel 2021 hanno avuto un reddito pari o inferiore a 35 mila euro.

Per beneficiare del bonus trasporti bisogna accedere al portale bonustrasporti.lavoro.gov.it  del ministero del Lavoro tramite Spid o Cie, fornendo le necessarie dichiarazioni sostitutive di autocertificazione e indicando l’importo del buono richiesto a fronte della spesa prevista, nonché il gestore del servizio di trasporto pubblico.