Bonus trasporti, domande aperte dal 17 aprile: requisiti e novità

Le domande saranno compilabili dal giorno 17 aprile 2023. L’agevolazione sui trasporti è riservata a studenti, lavoratori, pensionati e cittadini con un reddito complessivo, nel 2022, non superiore a 20mila euro

interior-public-bus-transport

Stiamo parlando dell’aiuto che tende una mano a tutti coloro che, per vari motivi, sono costretti ad utilizzare i mezzi pubblici più volte a settimana o, addirittura, quotidianamente. Dopo un periodo di incertezza, il bonus trasporti è tornato in gioco venendo incontro a studenti, lavoratori, pensionati e cittadini che rispettino il limite di un reddito complessivo nel 2022 di non più di 20mila euro.

Dalle ore 8 di lunedì 17 aprile sarà attiva la piattaforma digitale per accedere al bonus trasporti 2023.

Bonus trasporti: quali sono le novità

bus-g3bfd88c07_1920

Il bonus trasporti è stato attivo fino al 31 dicembre scorso ed era accessibile da tutti coloro con redditi fino a 35mila euro. Questa nuova versione porta con se un’importante novità invece. Lo sconto fino a 60 euro sul costo degli abbonamenti per il trasporto pubblico sarà ottenibile, come già detto, solo per coloro che non superano il limite dei 20mila euro come reddito complessivo.

Bonus trasporti: come fare richiesta

female-sitting-bus-captured-from

Il ministero del Lavoro ci fa sapere che la domanda potrà essere inviata accedendo su bonustrasporti.lavoro.gov.it con SPID o Carta di identità elettronica (Cie) e permetterà di ricevere un contributo fino a 60 euro valido per l’acquisto di un abbonamento mensile, plurimensile e annuale per l’utilizzo di mezzi di trasporto pubblici su gomma e rotaia. Questo aiuto ha a disposizione una cassa di 100 milioni di euro.

Bonus trasporti: quali sono i servizi esclusi

Autobus

Da poco sono arrivate delucidazioni dal ministero:

Si potrà fare domanda online del beneficio per sé stessi o per un minore del quale si ha la potestà o la rappresentanza. Ciascun beneficiario potrà chiedere un bonus trasporti al mese, entro il 31 dicembre 2023 e fino a esaurimento risorse. Restano esclusi i servizi di prima classe, executive, business, club executive, salotto, premium, working area e business salottino.

Si ha, inoltre, l’opportunità di chiedere telematicamente l’agevolazione sulla piattaforma e acquistare l’abbonamento fisicamente in biglietteria in un secondo momento.

Lascia un commento