Bonus Vacanze nel 2024: rimborsi per anziani e studenti

Il Bonus Vacanze, iniziativa ampiamente apprezzata negli ultimi anni per sostenere il turismo e offrire vantaggi economici ai cittadini, si conferma anche per il 2024. Quest’anno, il focus si sposta verso un target specifico, inclusi pensionati e studenti, garantendo loro un contributo significativo per le spese di viaggio.

Bonus Vacanze per pensionati

L’INPS ha rinnovato il suo impegno nel sostenere il tempo libero dei pensionati attraverso il Bonus Vacanze per Pensionati. Questa iniziativa prevede rimborsi per chi decide di trascorrere periodi di vacanza in Italia, con particolare attenzione alle esigenze delle categorie più sensibili. A partire da febbraio/marzo, i pensionati aderenti a specifiche categorie previdenziali potranno accedere a un rimborso che può raggiungere i 1.400 euro per soggiorni di due settimane, e fino a 800 euro per periodi più brevi.

L’Importanza dell’Isee nel calcolo del rimborso

Il calcolo del rimborso tiene conto dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (Isee), essenziale per determinare l’entità dell’agevolazione. Un Isee fino a 8.000 euro assicura il beneficio pieno, mentre superare questa soglia comporta una riduzione proporzionale del rimborso. Presentare la documentazione Isee è quindi una mossa strategica per massimizzare le possibilità di ottenere il bonus completo.

Bonus Vacanze per studenti: Investire nel Futuro

Parallelamente, l’INPS lancia il Bando Estate INPSieme, rivolto agli studenti delle scuole superiori per promuovere vacanze studio che arricchiscano il loro percorso formativo. Questa iniziativa copre soggiorni linguistici e culturali sia in Italia che all’estero, con l’obiettivo di incentivare l’apprendimento e la crescita personale.