Borsa: Mazzucchelli rassicura gli investitori sul futuro

Dopo una settimana che si è conclusa positivamente per le Borse Europee, anche grazie alle notizie positive arrivate dal vertice della Bce, ora arrivano parole di incoraggiamento per quanto riguarda il mercato degli investimenti in Italia da parte del banchiere internazionale Marco Mazzucchelli. 

Progetto senza titolo – 2021-03-02T122126.999

Il tema della ripresa economica, dopo la pandemia globale che ha messo in crisi moltissime attività e frenato la crescita di diversi settori, è l’argomento centrale sul tavolo sia degli organi di governo: le decisioni prese in materia economica finiscono per influenzare anche l’andamento dei mercati, dove gli investitori sono molto cauti e sondano il terreno quotidianamente cercando di capire quando si potrà tornare ai livelli pre-Covid.

Dopo gli aiuti promessi sia dalla Bce, in Europa, sia dal presidente Biden, negli Stati Uniti, che hanno portato nuova fiducia e ottimismo nelle Borse, arrivano anche altre parole di incoraggiamento, da parte del banchiere internazionale Marco Mazzucchelli, che prevede una ripresa nettamente positiva dell’Italia nel medio-lungo periodo.


Leggi anche: Carlo Ruta: esiste la libertà d’informazione in Italia?

Mazzucchelli: “L’Italia sarà la vera sorpresa”

Progetto senza titolo – 2021-03-02T122219.818

Il banchiere si è professato molto fiducioso nella ripresa del Paese, portando come esempio la grande capacità di adattamento, anche nel mercato del lavoro, che si è mostrata con la transizione verso impieghi svolti da remoto: elementi come questo, secondo Mazzucchelli, indicano un meccanismo di reazione positivo di fronte alle difficoltà, a prescindere dalla narrazione negativa che viene portata avanti molto spesso.

Mazzucchelli ha dimostrato anche una certa fiducia per quello che riguarda l’andamento di Piazza Affari, pur sottolineando un elemento di debolezza che ha condizionato molto il rendimento della Borsa italiana. Secondo il banchiere, infatti, manca una reale rappresentanza di tutti i settori dell’economia italiana a Piazza Affari, e questo è stato uno dei fattori che ne ha rallentato la crescita.

Nonostante questo, la previsione di Mazzucchelli è che una ridistribuzione degli investitori mondiali, possibile nel momento in cui la situazione economica faccia registrare dati nuovamente positivi e risulti essere in crescita rispetto ai mesi precedenti, potrebbe far risalire il Ftse Mib a 30mila punti, staccando gli attuali 24mila punti, e tornando così alla situazione esistente prima del 2008, quando la crisi finanziaria ha fatto crollare gli indici di Borsa.