Borsa oggi: apertura cauta

In attesa del vertice della Fed, in programma per domani 28 aprile, le principali borse europee aprono la giornata all’insegna della cautela. Nonostante i risultati positivi di ieri, permane la preoccupazione per la risalita dei contagi, che ha portato una chiusura in negativo ancora una volta per la borsa di Tokyo.

Progetto senza titolo – 2021-03-06T102722.321

Nonostante arrivino segnali incoraggianti sia dalla borsa di Wall Street che ha chiuso la seduta di ieri in positivo, sia dai principali listini europei, tutti con segno più nell’ultima seduta, oggi l’apertura di giornata fa registrare una sensibile cautela da parte degli investitori. Se infatti sono arrivati segnali incoraggianti sulla ripresa economica, la possibile risalita dei contagi finisce per creare nuove preoccupazioni e i mercati rimangono prudenti.

Oltre alla parole dei vertici della Fed, che si riuniranno nella giornata di domani, questi sono giorni importanti anche perché stanno arrivando i dati sui fatturati dei colossi americani: ieri è stato il turno di Tesla, che ha confermato il trend positivo, con un +70% di crescita. Tra domani e dopodomani sarà la volta di Google, Amazon, Apple e Microsoft.


Leggi anche: Carlo Ruta: esiste la libertà d’informazione in Italia?

Per quanto riguarda i listini europei, a Milano l’attenzione sarà concentrata su Cassa Depositi e Prestiti e su Aspi, in attesa che si concretizzi il tanto discusso accordo con Atlantia.

Borsa oggi: Tokyo in calo

Progetto senza titolo – 2021-03-06T102606.255

Sul versante asiatico, invece, si registra un nuovo risultato negativo per la borsa di Tokyo: il Giappone è stato uno dei paesi più colpiti dalla nuova ondata di contagi. Le preoccupazioni per le nuove possibili restrizioni e le difficoltà per l’organizzazione delle Olimpiadi hanno fatto diminuire la fiducia degli investitori.

Ieri, poi, la banca centrale ha rivisto al ribasso le stime di crescita del colosso asiatico, portando quindi la Borsa di Tokyo a chiudere al ribasso, con l’indice Nikkei che ha fatto registrare un -0,46%.

I dati più importanti, come riportato sopra, arriveranno nelle prossime ore con relazione alla situazione vigente negli Stati Uniti. Sul fronte europeo, nella giornata di oggi, si conoscerà il dato sulla fiducia dei consumatori tedeschi e del Regno Unito: indicazione importante anche per capire in che direzione sta andando il continente.