Borsa oggi: apertura in rosso

L’incertezza legata all’andamento della pandemia a livello continentale, così come le parole della segretaria al Tesoro statunitense, non hanno fatto altro che far calare la fiducia degli investitori: il risultato è stato un’apertura di seduta in rosso, sia per le Borse europee sia per gli indici asiatici, con Tokyo a -2%. 

borsa finanza

Continua anche oggi la grande incertezza, legata all’andamento della pandemia su scala globale, ma soprattutto continentale, che frena i mercati e la fiducia degli investitori, che guardano con grande preoccupazione alle nuove restrizioni imposte in Germania e al rallentamento nell’attuazione del piano vaccinale.

Non c’è solo il Covid-19 ad impensierire i mercati, ma anche le parole della segretaria al Tesoro statunitense, Janet Yellen, che non sono state per nulla rassicuranti: nella serata di ieri, infatti, erano attese le sue dichiarazioni e non sono state molto gradite dagli investitori. La segretaria ha manifestato l’idea di poter rialzare l’aliquota fiscale al 28% per le imprese. Con Trump era scesa al 25%, ma ora, complice la situazione economica molto difficile e la voglia di ripartire, potrebbe essere necessario rivedere i tagli.


Leggi anche: Carlo Ruta: esiste la libertà d’informazione in Italia?

Tutti in calo i principali indici statunitensi: il Dow Jones ha fatto registrare un ribasso dello 0,94%, così come l’S&P 500 ha chiuso con un -0,76%. Nasdaq fanalino di coda, con -1,12%.

La preoccupazione per la pandemia colpisce anche il mercato asiatico, con Tokyo che chiude la seduta al ribasso (-2%): a pesare, in particolare, sul risultato negativo della borsa asiatica, sono state le nuove misure di contenimento annunciate dall’Europa, che hanno depresso la fiducia delle compagnie aeree, che vedono ancora lontana la possibilità di riprendere le attività di trasporto legate al turismo.

Borsa oggi: crolla Leonardo a Piazza Affari

Progetto senza titolo – 2021-03-02T122126.999

Tutti in rosso i più importanti indici europei, tra cui anche il Ftse Mib a Piazza Affari, che apre sotto quota 24mila punti, facendo registrare un -0,67%.

Nella giornata odierna, a Milano, è stata la società aerospaziale Leonardo a far segnare un vero e proprio crollo, aprendo la seduta con un -10%. A pesare sul titolo, è stata la comunicazione, inaspettata da parte degli esperti del settore, arrivata da parte proprio della società, che ha annunciato che l’offerta pubblica per le azioni della Leonardo Drs è stata rinviata dalla holding statunitense Leonardo Us.


Potrebbe interessarti: Creative Commons: l’evoluzione dei diritti d’autore

Lo spread si mantiene stabile a quota 95 punti base, mentre l’euro perde ancora nei confronti del dollaro (cambio a 1,185).