Borsa oggi: apertura positiva

Dopo la giornata di ieri, dove si era registrata grande cautela da parte degli investitori, la seduta odierna potrebbe segnare un passo in avanti anche guardando ai buoni risultati fatti registrare dalla Borsa di New York e da quella di Tokyo. Occhi puntati a Piazza Affari sulla Juventus. 

blur-1853262_1920

Quella di oggi potrebbe essere una seduta positiva per i principali listini europei: se la giornata di ieri era stata caratterizzata dalla frenata di Wall Street e dal crollo fatto registrare dalla Borsa di Tokyo, la seduta odierna potrebbe far recuperare fiducia agli investitori. Sia negli Stati Uniti che sul fronte asiatico, infatti, gli ultimi risultati arrivati sono decisamente più incoraggianti.

Hanno chiuso tutti con il segno più i principali listini Statunitensi: il Dow Jones e l’S&P 500 hanno fatto registrare un +0,93%, mentre il Nasdaq ha terminato la seduta con un +1,19%, miglior risultato della giornata. In ripresa anche la Borsa di Tokyo, dopo il consistente ribasso di ieri: chiude la seduta con un incoraggiante +2,38%. I timori per la risalita dei contagi avevano fatto crollare il Nikkei, che però ha fatto segnare una netta ripresa.


Leggi anche: Borsa oggi: Astrazeneca “blocca” la borsa

Borsa oggi: Milano apre in positivo

Progetto senza titolo – 2021-03-06T102722.321

Per quello che riguarda i listini europei e in particolare Piazza Affari, l’indice Ftse Mib apre la giornata in positivo, a +0,4%. Gli occhi sono puntati sulla Juventus: negli ultimi giorni, dopo le vicende legate alla Superlega, il titolo aveva guadagnato oltre il 5% per poi far segnare un vero e proprio crollo quando è stato annunciato che il progetto è definitivamente tramontato.

Attenzione anche sul titolo di Brunello Cucinelli: i dati comunicati con riferimento ai primi tre mesi di questo 2021 fanno segnare una crescita importante rispetto alla scorso anno (164 milioni è la cifra a cui ammontano i ricavi di questo primo trimestre).

C’è grande attesa nella giornata di oggi per le parole di Christine Lagarde: anche se non sono previste grandi novità sul fronte della Bce, le sue dichiarazioni potranno influenzare in un modo o nell’altro i mercati e la fiducia degli investitori. La prossima settimana, poi, toccherà ai vertici della Federal Reserve esprimersi con riferimento alla misure di supporto alla ripresa dell’economia.