Borsa oggi: Astrazeneca “blocca” la borsa

Si attende una giornata positiva per la Borsa: dopo il vertice della Fed, c’è nuova fiducia nei mercati. Atteso, però, nella giornata di oggi, il responso da parte dell’EMA su Astrazeneca. Chiusura positiva per la Borsa di Tokyo e dati positivi per gli indici statunitensi, tutti in rialzo. 

Progetto senza titolo – 2021-03-02T122219.818

C’era grande attesa nella giornata di ieri per le parole di Jerome Powell, il presidente della Fed, chiamato a dire la sua sul rialzo dell’inflazione e a rassicurare gli investitori. Le dichiarazioni rilasciate nella serata di ieri sono state sicuramente positive per i mercati: non solo Powell ha annunciato che non ci saranno tagli nell’acquisto dei titoli per il momento, ma ha anche riportato dati incoraggianti sulla ripresa economica del paese.

Si prevede infatti una crescita del 6,5%, con una riduzione del tasso di disoccupazione al 4,5%: dati che fanno capire come gli Stati Uniti siano pronti a reagire dopo l’emergenza del Covid-19.


Leggi anche: Carlo Ruta: esiste la libertà d’informazione in Italia?

Gli indici statunitensi hanno fatto registrare tutti il segno più, a partire dal Dow Jones (+0,58%), fino all’S&P 500 (+029%) e al Nasdaq (+0,4%).

Borsa europee: apertura positiva

Progetto senza titolo – 2021-03-06T102722.321

Dopo le rassicurazioni arrivate dalla Fed, anche le Borse Europee, che nella giornata di ieri erano rimaste poco mosse proprio perché in attesa di ulteriori sviluppi, hanno aperto la seduta odierna positivamente.

L’apertura è stata molto buona per Francoforte, dove il Dax ha fatto registrare un nuovo record, toccando quota 14.748 punti. Il settore che ha maggiormente inciso su questo risultato così positivo, è quello automobilistico, dove tutti i titoli, da Volkswagen (+3,27%) a Bmw (+3,56%) hanno fatto registrare un rialzo importante.

Positiva anche l’apertura di Piazza Affari (+0,32%) e di Parigi (+0,09%). Da monitorare, per quello che riguarda Milano, la situazione di Enel, il cui consiglio d’amministrazione si riunisce oggi per discutere dei risultati del 2020, e di Eni, dopo la notizia, arrivata nella tarda serata di ieri, dell’assoluzione dell’amministratore delegato Claudio Descalzi, per lo scandalo delle tangenti in Nigeria.

In Europa pesa la decisione, attesa per oggi, dell’Ema che si pronuncerà finalmente sul vaccino Astrazeneca: ieri già l’OMS aveva dichiarato di non vedere alcuna relazione tra gli episodi di trombosi e embolia e la somministrazione della prima dose del vaccino, ma oggi il parere dell’Ema darà il quadro definitivo della situazione.


Potrebbe interessarti: Creative Commons: l’evoluzione dei diritti d’autore