Borsa oggi: il Nasdaq recupera, Piazza Affari cauta

12/03/2021

Mentre le Borse europee, a partire da Piazza Affari, hanno iniziato la seduta con variazioni minime rispetto alla giornata di ieri, negli Stati Uniti gli indici hanno registrato risultati molto positivi, anche grande alle manovre di Biden, con il Nasdaq che ha recuperato dopo un inizio di settimana molto complicato.

Progetto senza titolo – 2021-03-06T102722.321

L’apertura della seduta di oggi fa registrare una situazione piuttosto equilibrata per quello che riguarda le Borse europee: nonostante la settimana sia stata positiva, Piazza Affari è rimasta poco mossa (+0,15% alle 9:25), mentre le altre, a partire da Francoforte, hanno iniziato la giornata con un segno negativo.

Con particolare riferimento alla Borsa di Milano, dopo la comunicazione del bilancio dello scorso anno da parte di Atlantia, che ha chiuso una perdita stimata oltre il miliardo, condizionata ovviamente dalla situazione della pandemia, la società di infrastrutture per i trasporti ha aperto con un normale calo.

Al contrario, si registra una vera e propria volata per Brunello Cucinelli: anche nell’anno della pandemia, infatti, il bilancio del 2020 ha segnalato un bilancio positivo ogni oltre aspettativa e questo ha dato vita a un vero e proprio rally del titolo in Borsa (+11,08%).


Leggi anche: Wall Street: crolla il Nasdaq e l’hi-tech, cosa succede?

Borsa oggi: Nasdaq in risalita

Progetto senza titolo – 2021-03-02T122126.999

Le notizie arrivate nella giornata di ieri non hanno fatto altro che rinsaldare l’ottimismo degli investitori: a partire dal piano stilato dal presidente degli Stati Uniti Biden per la ripresa dell’economia post-pandemia, fino ad arrivare alla fiducia per l’approvazione del vaccino Jonhson&Jonhson e al vertice, tenuto ieri pomeriggio, dalla Bce.

Anche quest’ultima infatti, su cui erano puntati tutti gli occhi degli investitori, ha cercato di rassicurare il mercato, con un ampliamento del Pepp, il piano d’emergenza messo in atto proprio dalla Bce per riuscire a sostenere gli investimenti economici in questo periodo così delicato.

Ciò ha influito anche sul rendimento dei titoli di stato italiani, con lo spread in ribasso: il differenziale con i titoli di stato tedeschi è arrivato a 93 punti base.

Cifre da record per gli indici statunitensi, con S&P 500 che ha fatto registrare un rialzo del +1,04%, Dow Jones a +0,58% e il Nasdaq che, dopo un inizio settimana in cui era crollato con numeri al ribasso, ha guadagnato un +2,52% riuscendo a recuperare anche il risultato così negativo che era arrivato solo qualche seduta fa.

Ilaria Bucataio
  • Laureata in Scienze della comunicazione
  • Esperta in bonus fiscali e detrazioni
Suggerisci una modifica