Borsa oggi: ottimismo sulla ripresa economica

Ilaria Bucataio
  • Esperta in bonus fiscali e detrazioni
29/05/2021

Si conclude una settimana che, dopo le preoccupazioni per l’aumento dell’inflazione, ha visto fiorire una nuova fiducia da parte degli investitori anche grazie al nuovo piano stanziato dal Presidente Biden, che ammonta a 6000 miliardi di dollari. Positivi i listini europei. 

Progetto senza titolo – 2021-03-06T102606.255

La settimana si conclude con una nuova ondata di fiducia per quello che riguarda la ripresa economica globale. Dopo che nei primi giorni era emersa la preoccupazione importante sull’aumento dell’inflazione, che aveva spinto alla cautela gli investitori, nelle ultime ore è tornato l’ottimismo per il futuro.

In particolare, a spingere in questo senso è stata la notizia di un nuovo piano di sostegno stanziato dal Presidente Biden negli Stati Uniti e che ammonta a circa 6000 miliardi di dollari e che partirà dal prossimo anno. Si tratta del piano più consistente mai lanciato dai tempi della seconda guerra mondiale: un segnale importante per la ripresa economica internazionale.

La Borsa di Wall Street ha reagito positivamente a questo annuncio, con il Dow Jones che chiude a +0,19%, mentre il Nasdaq sale dello 0,09%. Positivo anche l’indice S&P500 che fa segnare un +0,08%.

Borsa oggi: positivi i listini europei

Progetto senza titolo – 2021-03-06T102722.321

Sulla scia di quanto sta avvenendo nel contesto internazionale, con il piano di investimenti Usa, e guardando anche a quanto sta succedendo nel Vecchio Continente, con la graduale riapertura delle principali attività e con i contagi che sembrano essere in discesa grazie alla campagna vaccinale, anche i principali listini europei chiudono la settimana in positivo.

Francoforte (+0,73%) e Parigi (+0,75%) guidano il trend positivo europeo. Bene anche Piazza Affari guadagna uno 0,45%, mentre poco sopra la parità Londra, che chiude la seduta e la settimana, dove spesso ha fatto registrare un andamento contrastante rispetto alle altre piazze, con un +0,1%.

Sul mercato dei cambi rimane stabile l’euro, di poco al di sotto di 1,22 dollari. Lo spread, invece, si mantiene intorno a quota 109 punti.

I segnali incoraggianti che arrivano da Wall Street hanno inciso positivamente anche sulla Borsa di Tokyo (+2,1%), così come la nuova ondata di fiducia ha portato un rialzo anche per quello che riguarda il prezzo del petrolio: il Brent è arrivato a 69 dollari, mentre il Wti a 67 dollari (+0,24%).