Borsa settimana: titoli a Piazza Affari, andamento e analisi

07/03/2021

Dopo aver concluso una settimana in cui le Borse Europee hanno aperto con andamento positivo, con Milano che comunque è rimasta indietro rispetto ai risultati ottenuti dalle altre, come Londra e Parigi, alcuni settori hanno fatto registrare un risultato al rialzo, mentre altri hanno chiuso in negativo. Vediamo quali. 

Progetto senza titolo – 2021-03-06T102722.321

Quella appena conclusa è stata una settimana nel complesso positiva per le Borse Europee, nonostante un rallentamento che ha portato in rosso le ultime sedute. Prendendo in particolare considerazione Piazza Affari, che ha concluso la settimana con un risultato in negativo, con un calo dello 0,55%, si possono vedere degli andamenti differenti a seconda del settore.

Del rialzo del prezzo del greggio, che negli ultimi tempi aveva subito numerosi rallentamenti, ne hanno giovato i colossi petroliferi di tutto il mondo, e così anche a Piazza Affari guadagnano più di tre punti percentuali sia Saipem che Tenaris. Segno positivo anche per Eni.


Leggi anche: Lavoro: quali sono i titoli di studio più richiesti?

Molto bene anche il settore bancario, con Mediobanca, Unicredit, BancoBPM, IntesaSanPaolo che fanno registrare tutte una chiusura con segno più, anche se nel corso dell’ultima seduta, partite di slancio, hanno visto poi un rallentamento in vista della chiusura.

Piazza Affari: in rosso Stellantis e Inwitt

Progetto senza titolo – 2021-03-02T122219.818

Per quanto riguarda invece coloro che hanno chiuso in negativo, si evidenzia la situazione di Stellantis, che dopo aver iniziato la settimana con grande entusiasmo per i dati sui ricavi di questo ultimo anno, ha concluso con un calo del’1,16%. Nelle ultime ore era arrivata anche la notizia, data dal management, della distribuzione di un totale di circa 308 milioni agli azionisti, derivanti dalla vendita della quota di Faurecia effettuata da Peugeot.

Da registrare anche la flessione di Inwit, che ha chiuso con un -3,7%. La società che opera nelle infrastrutture telefoniche ha annunciato proprio qualche giorno fa i risultati ottenuti nell’anno passato, tutt’altro che negativi dopo la fusione con Vodafone Towers, che sicuramente ha contribuito ad ampliare il mercato di riferimento, dando una nuova spinta al gruppo.

Parte delle azioni di Inwit sono detenute anche da Telecom Italia, che ha fatto registrare, sul finale della giornata, un risultato positivo, chiudendo con un +0,5%.

Ilaria Bucataio
  • Laureata in Scienze della comunicazione
  • Esperta in bonus fiscali e detrazioni
Suggerisci una modifica