Busta paga 2022 dipendenti pubblici: sgravio contributivo al via, quando arrivano gli arretrati?

Rachele Luttazi
  • Esperta in welfare e bonus
  • Laurea Magistrale in Economia dell'Ambiente e della Cultura
22/08/2022

Arriva lo sgravio contributivo dello 0,8 per cento anche per i dipendenti pubblici, che vedranno la propria busta paga aumentare ad agosto. Tuttavia, per l’aumento dello sgravio al 2 per cento bisognerà attendere ancora qualche mese.

money-3

La Legge di Bilancio 2022 ha introdotto lo sgravio contributivo dello 0,8 per cento che è stato recentemente portato al 2 per cento dall’ultimo decreto Aiuti.

Finalmente, dopo otto mesi, lo sgravio contributivo arriverà anche per i dipendenti pubblici con il cedolino di agosto che vedranno il loro stipendio aumentare, anche se gli arretrati non saranno ancora riconosciuti.

Busta paga 2022 statali: arriva lo sgravio contributivo

money-1-min

Con il cedolino di agosto, anche i dipendenti pubblici potranno beneficiare dello sgravio contributivo pari all’8% introdotto dalla Legge di Bilancio 2022. Nonostante la percentuale sia salita al 2 per cento tramite il Decreto aiuti, per poter usufruire dell’aumento dello sgravio bisognerà attendere ancora un po’.

Lo sgravio contributivo, dunque, ha ridotto la quota di contributi ai fini pensionistici dovuti dal dipendente, che nel caso della pubblica amministrazione è pari all’8,80 per cento. Con la riduzione, quindi, tale aliquota è scesa all’8%, con un risparmio di 16 euro per chi ha uno stipendio di 2.000 euro lordi, di 20 euro per chi ha una busta paga di 2.500 euro.

L’aumento dello sgravio al 2 per cento, invece, ha fatto in modo che la quota contributi per i dipendenti pubblici sia scesa al 6,8 per cento. Perciò, il risparmio complessivo sale a 40 euro per chi ha uno stipendio di 2.000 euro, 50 euro con una retribuzione di 2.500 euro.

Quando arrivano gli arretrati?

money-2

Come rivelato dal Messaggero, il quale ha fatto affidamento sulle dichiarazioni di Noipa, sempre a ottobre verranno corrisposti ai dipendenti pubblici gli arretrati per lo sgravio contributivo dello 0,8% non pagato tra gennaio e luglio 2022.

Si tratta quindi di riconoscere sette mensilità di sgravio, per un risparmio complessivo di 98 euro per uno stipendio mensile da 2.000 euro lordi, 140 euro per le retribuzioni che non superano i 2.500 euro.

E allo stesso tempo bisognerà riconoscere quell’1,2 per cento per le mensilità che vanno da luglio a ottobre con un ulteriore “bonus” di 26 euro (per tre mensilità, ossia luglio agosto e settembre) per le buste paga da 2.000 euro, 30 euro per le buste paga da 2.500 euro. Complessivamente, quindi, a ottobre dovrebbe esserci un bonus di 176 euro per chi ha uno stipendio di 2.000 euro, 230 euro per chi arriva a 2.500 euro.