Canone Rai 2023: chi non lo pagherà?

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
25/01/2023

Come ogni inizio anno, ritorna la questione legata al pagamento del Canone Rai. Il contributo deve essere obbligatoriamente pagato da chiunque abbia un dispositivo idoneo per vedere i contenuti televisivi, di recente basta uno smartphone. Ma è possibile non pagarlo? Vediamo come fare nel seguente articolo.

Tv

E’ possibile evitare di pagare il Canone Rai 2023? Annualmente, tutti coloro che sono muniti di un apparecchio idoneo alla trasmissione dei contenuti Rai, sono tenuti a pagare il Canone. Non si tratta di un abbonamento, ma di una vera e propria tassa sul possesso della Tv.

Canone Rai: quanto costa nel 2023?

tv-on-cabinet-in-modern-living-room-with-lamp-table-flower-and-plant-on-yellow-wall-background-min

Vediamo in primis quanto costa pagare il Canone Rai nel 2023. L’importo per le persone fisiche è pari a 90 euro ed è ripartito in quote mensili sulle bollette dell’energia elettrica: 9 euro al mese per 10 mesi l’anno. In alcuni casi specifici, però, si può anche non essere tenuti al pagamento ed essere nella condizione di chiedere l’esenzione dal pagamento.

Canone Rai: chi può richiedere l’esenzione?

Vediamo ora chi ha diritto all’esenzione dal pagamento del Canone Rai. SI tratta nello specifico di:

  • gli over 75 anni che abbiano un reddito non superiore agli 8.000 euro annui;
  • i militari stranieri e i diplomatici;
  • i cittadini che hanno un’utenza elettrica ma non possiedono un apparecchio televisivo;
  • qualora a pagare il canone Rai sia un altro componente del nucleo familiare.

Esenzione Canone Rai: cosa va inviato?

Per ottenere l’esenzione dal Canone Rai è necessario aver inviato all’Agenzia dell’Entrate la dichiarazione sostitutiva in cui l’esenzione viene esplicitamente richiesta dichiarando anche in quale delle categorie riportate si rientra.

Canone Rai: chi deve inviare la DSU?

tv-set-g466ec4989_1920

Per ottenere l’esenzione al pagamento del Canone va comunicato il possesso dei requisiti nella dichiarazione sostitutiva. Questa una volta era automatica ma ora invece deve essere richiesta. Per chi non possiede un apparecchio televisivo in caso è necessario, per non pagare il canone Rai per tutto il 2023, inviare l’autocertificazione di non detenzione entro il 31 gennaio 2023.