Canone RAI: dietrofront del Governo, resta in bolletta

31/07/2021

Nei giorni scorsi si era parlato di una possibile cancellazione del Canone Rai dalle bollette, per rispettare quanto previsto all’interno del PNRR in merito a quanto dettato dall’Unione Europea. Tuttavia, non sembra che questa riforma avverrà nel prossimo periodo. Scopriamo insieme il motivo e cosa prevede ad oggi la normativa italiana.

back-view-of-casual-woman-sitting-on-sofa-and-watching-tv-in-homeTra gli impegni presi dal Governo italiano con l’Unione Europea nel PNRR è prevista l’eliminazione dell’obbligo per i venditori di elettricità di prelevare tramite le bollette dei costi che non riguardano in modo diretto l’energia, tra cui il canone Rai.

Per questo motivo si era parlato di una possibile cancellazione di quest’ultimo dalle bollette negli scorsi giorni, ma, ad oggi, non è stato confermato nulla in merito da parte del governo, tanto che il Sole 24 Ore afferma che probabilmente non sarà oggetto di intervento ad hoc nella bozza del disegno di legge per la concorrenza.


Leggi anche: Decreto Sostegni: tagli a Imu, Tari e canone Rai

Canone Rai: da quando è previsto in bolletta

rai-logosL’inserimento del canone Rai in bolletta si deve al governo Renzi, il quale lo ha introdotto nel 2015 tramite la legge di Stabilità con l’obiettivo di contrastare l’evasione fiscale dell’imposta.

Ad oggi il canone Rai equivale a 9 euro al mese per 10 mesi sulle bollette dell’elettricità, mentre prima della riforma il costo era pari a 113 euro l’anno. Di conseguenza, questa misura ha fatto in modo che aumentasse il costo delle bollette, e questo è stato spesso motivo di critica da parte dell’Ue nei confronti dell’Italia.

I cambiamenti previsti per il Canone Rai

light-bulb-close-upNonostante non sia prevista alcuna riforma riguardo il canone Rai in bolletta, la questione dovrà essere affrontata dal Governo italiano nel breve termine. D’altronde, nel PNRR è prevista la cancellazione di tasse nelle bollette che non sono direttamente collegate al settore energetico, tra cui, appunto, il canone Rai.

Di conseguenza, sarà necessario trovare forme di riscossione alternativa per quanto riguarda il canone Rai e rispettare le linee dettate dall’Unione Europea.