Canone Rai: in quali casi non va pagato?

Il Canone Rai è la tassa che si paga in Italia per il possesso di un televisore: tutti coloro che hanno un apparecchio idoneo a trasmettere i programmi televisivi devono pagarlo. Ma ci sono dei casi in cui questo non va pagato? Se guardo la tv dal pc ad esempio? Approfondiamo la questione.

rai-bambini

Il Canone Rai, da qualche anno ormai, viene addebitato direttamente nella bolletta della luce evitando così evasioni dal pagamento per determinati consumatori. Ma quando non deve essere pagato? Se sono un contribuente che utilizza il pc per guardare i programmi tv, sono comunque vincolato al pagamento? Valutiamo insieme la vicenda.

Canone Rai 2023: quando non va pagato?

rai

Vediamo in quali casi il Canone Rai non deve essere pagato. Si tratta di un’imposta sul possesso della televisione, dunque è assai difficile essere esentati dal pagamento, ma vi sono comunque dei casi in cui questo può accadere. Qualora si rientrasse in uno dei casi di esenzione, bisognerà farlo presente nella dichiarazione sostitutiva, in quanto in alternativa il pagamento verrà addebitato in automatico.

Principali casi di esonero

Vediamo quali sono i principali casi di esonero dal pagamento del canone Rai 2023. Solitamente questo non deve essere pagato da:

  • i cittadini ultrasettantacinquenni;
  • i diplomatici;
  • i militari stranieri.

Per gli utlrasettantacinquenni questo avviene se il reddito Isee è inferiore agli 8 mila euro.

Per quanto viene riconosciuto l’esonero?

L’esonero dal pagamento viene riconosciuto per l’intera annualità, solo nel caso in cui il compimento del 75 esimo anno è avvenuto entro il 31 Gennaio dell’anno di riferimento. per periodi successivi, l’agevolazione spetta solamente per il secondo trimestre.

Canone Rai: va pagato se guardo i canali da Pc?

canone_rai_think_482033884_1600x900

Vediamo ora un caso molto particolare. Il canone Rai deve essere pagato se guardo i programmi tv direttamente da Pc o tablet? Per risolvere la questione è intervenuto il Mise, che ha chiarito che per “apparecchi atti od adattabili alla ricezione delle radioaudizioni” sono intesi anche Pc e Tablet.

 

Lascia un commento